Diritto e Fisco | Articoli

“Lei non sa chi sono io” può costituire reato di minaccia

31 Agosto 2012
“Lei non sa chi sono io” può costituire reato di minaccia

Dire “Lei non sa chi sono io” è reato di minaccia perché prospetta il pericolo di un male ingiusto nei confronti dell’interlocutore.

Lei non sa chi sono io”: quante volte gli italiani sono stati abituati a sentire frasi simili, allusive e minacciose, indici di un atteggiamento prevaricatore, di chi crede che la legge non sia “uguale per tutti”, ma subisca le interferenze dei poteri forti o, semplicemente, di quella illegalità su cui la giustizia nulla può.

Un costume sociale che, millantatore o meno, necessita di un freno. Ci ha pensato recentemente la Cassazione, condannando l’autore di tale frase per minaccia [1].

La sentenza [2], infatti, ha qualificato l’espressione “Lei non sa chi sono io” come idonea a limitare la libertà psichica dell’interlocutore, in quanto mirerebbe a prospettare un pericolo di un male ingiusto negli altrui confronti. Insomma: si tratterebbe di una velata e, sia pur generica, minaccia.

Affinché la frase in questione possa far scattare il reato è sufficiente che sia inserita in un contesto idoneo a intimorire, sia pure minacciando un male indeterminato. Non quindi ogni volta che si recita questo (comunque deplorevole) “intercalare” si può configurare la minaccia, ma bisogna valutare la situazione durante la quale esso è stato pronunciato e la tensione verbale dello stesso.

di GIORGIA MARIA CALABRO’



note

[1] Art. 612 cod. pen.

[2] Cass. sent. n. 11621/2012.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube