Business | Articoli

Che stipendio meriti? Te lo dice LinkedIn

6 Nov 2016


Che stipendio meriti? Te lo dice LinkedIn

> Business Pubblicato il 6 Nov 2016



Il social network professionale introduce una funzione per capire se guadagniamo quanto meritiamo, o quanto dovremmo chiedere di stipendio, ecco LinkedIn Salary.

Che stipendio meriti, e che stipendio dovresti chiedere?

Si chiama LinkedIn Salary ed è una nuova funzione del social network professionale più grande al mondo.

Si tratta di una funzione che potrebbe essere particolarmente importante per i professionisti e i lavoratori con esperienza minore o in procinto di cambiare completamente settore o Paese.

Ecco come funziona LinkedIn Salary, lo strumento che ti aiuta a capire quanto dovresti guadagnare.

LinkedIn Salary, come funziona

LinkedIn Salary nasce per aiutare gli utenti a capire qual è lo stipendio che dovrebbero meritarsi, in ragione della loro esperienza e della funzione che ricoprono.

Naturalmente la funzione ricopre particolare interesse per chi si sposta su un altro settore, o semplicemente cambia Paese  (e a volte persino regione) di lavoro.

Salary, individua gli stipendi medi nel settore e le modalità con cui tali stipendi cambiano in relazione alla carriera e al grado. Inserendo lavoro, livello e città si otterrà una media per quella tipologia di lavoro in quella medesima città.

Oltre allo stipendio base, poi, LinkedIn è in grado di prendere in considerazione anche eventuali bonus e premi.

Ma non finisce qui, perchè studiando su Salary si può capire anche come migliorare la propria posizione.

Salary ti suggerisce come migliorare lo stipendio

Attraverso LinkedIn Salary, si la possibilità di studiare come i diversi fattori influenzino gli stipendi in un determinato settore.

Da azienda ad azienda, per il medesimo ruolo, come cambia lo stipendio? Cosa influenza tale cambio? Potremmo rendere il nostro lavoro più produttivo?.

LinkedIn Salary per tutti gli utenti, premium e non

La scelta del social network è stata quella di permettere a tutti gli utenti di usufruire del servizio, di conseguenza anche chi non ha un’utenza premium (la maggior parte degli utenti, naturalmente) potrà accedere alla funzione Salary.

In questo caso tuttavia sarà necessario inserire i dati relativi al proprio stipendio prima di poter accedere a tutte le informazioni, mentre gli utenti Premium non saranno obbligati a farlo.

Un limite e non di poco conto certamente c’è: la diffusione del servizio, per ora Salary funziona solo negli Stati Uniti, in Canada e nel Regno Unito, ma l’obiettivo è espandersi a livello mondiale entro il prossimo anno. Vi terremo aggiornati.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI