HOME Articoli

Lo sai che? La patente è un documento valido?

Lo sai che? Pubblicato il 12 febbraio 2017

Articolo di




> Lo sai che? Pubblicato il 12 febbraio 2017

Ai fini dell’identificazione del cittadini serve per forza la carta d’identità? Quali altri documenti hanno la stessa funzione?

Patente: serve per l’identificazione del soggetto?

Di certo un documento che difficilmente la maggior parte di noi dimentica a casa è la patente: proprio per questo, di solito, se si ha la necessità di presentare i propri documenti presso un notaio o all’interno di una pubblica amministrazione, per il rilascio di un certificato, di un’autentica di firma, di un atto pubblico, si spera che sia utile per l’identificazione ufficiale del soggetto titolare, allo stesso modo della carta d’identità. Ma la nuova patente di guida (quella con il tesserino plastificato, per intenderci [1]) è valida come documento di riconoscimento? Può, cioè, avere la stessa funzione della carta d’identità o del passaporto?

La risposta è sì, come confermato dal ministero dell’Interno [2]: la patente in formato plastificato, infatti, soddisfa requisiti prescritti dalla legge [3] a tal fine, che considera equipollente alla carta d’identità ogni documento munito di fotografia e rilasciato da un’amministrazione dello Stato.

Da questo punto di vista, il discorso appena fatto vale anche per:

  • il passaporto,
  • la patente di guida,
  • la patente nautica,
  • il libretto di pensione,
  • il patentino di abilitazione alla conduzione di impianti termici,
  • il porto d’armi.

Attenzione, però: quanto detto vale solo all’interno dei confini italiani, mentre negli Stati esteri vigono regole diverse. Con la patente si può anche viaggiare in aereo, solo per i voli nazionali interni (dentro l’Italia); presentando al check-in e ai controlli di polizia la patente si è in regola e poter volare.

Il discorso finora fatto non vale, invece, per la tessera sanitaria che, non essendo munita di fotografia, non è un documento di riconoscimento [4].

note

[1] Introdotto con D.M. del 07.10.1999.

[2] Circ. ministero Interno n. M/2413/8 del 14.03.2000.

[3] E, in particolare, dall’art. 292 Tulps (Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza, R.D. n. 635 del 06.05.1940).

[4] Anche perché non espressamente indicata dall’art. 35, co. 2, d.P.R. n. 445 del 28.12.2000 (Testo Unico delle Disposizioni Legislative e Regolamentari in materia di Documentazione Amministrativa).


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

12 Commenti

  1. Con la nuova patente, dove NON viene riportato l indirizzo, mi sembra viga l’obbligo di portare appresso la carta d’identità, sbaglio? Se è così, bisognerebbe aggiornare questo articolo al più presto!
    Grazie!
    Anche perché vi leggo quotidianamente!

    1. Assolutamente no. È stata istituita la banca dati dei conducenti, quindi non serve al seguito la carta di identità.

    2. Considera però che non è obbligatorio rifare la carta d’identità se cambi residenza, quindi il fatto che ci sia o meno l’indirizzo non è così rilevante

    3. Confermo
      Inoltre la nuova patente è rilasciata dalla motorizzazione civile che non è un’amministrazione dello stato

      1. La Motorizzazione Civile è a tutti gli effetti un Ente Pubblico dipendente dal Ministero dei Trasporti. La patente di guida, essendo munita di fotografia, vale a TUTTI gli effetti come documento di riconoscimento. E’ stato più volte ribadito dai Ministeri: degli Interni, dei Trasporti, dell’Economia e dalla Motorizzazione stessa.
        Sui relativi siti è ampiamente richiamato. Inoltre, l’assenza dell’indirizzo, non è più un elemento necessario, come detto nell’articolo, in ottemperanza a normative europee di standardizzazione della patente stessa.

      2. a no? eppure il Ministero delle Infrastutture e dei Trasporti che le rilascia, in particolari i duplicati dell’UCO, è un dicastero con portafoglio del Governo italiano… se non è un’amministrazione dello Stato neanche un ministero…

  2. Insomma. Mettiamoci d’accordo. Vale o non vale? Commento populisti non servono a chiarire l’argomento.

  3. Non è obbligatorio circolare con la C.I. per i CITTADINI perchè in base al TULPS si può dichiarare le proprie generalità a voce.

  4. Anche la patente da radioamatore è un docu,entro di identità valido: è rilasciato dal Ministero delle Comunicazioni, è presente una foto autenticata e ci sono i dati anagrafici, indirizzo compreso.

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI