HOME Articoli

Lo sai che? La perdita dei punti patente vale se non è comunicata?

Lo sai che? Pubblicato il 20 gennaio 2017

Articolo di




> Lo sai che? Pubblicato il 20 gennaio 2017

È valida la decurtazione dei punti dalla patente quando non viene comunicata all’automobilista multato?

 

Il sistema della patente a punti è stato introdotto in Italia con una legge [1] entrata in vigore il 30 giugno 2003. Da allora milioni di automobilisti italiani si sono dovuti confrontare con un sistema che, attraverso le decurtazioni dei punti (a partire dai venti concessi ad ogni patentato), può comportare anche la perdita totale del monte punti e, quindi, la necessità di dover sostenere nuovamente corsi per poter continuare a poter condurre autoveicoli (corsi che, ovviamente, comportano anche un non indifferente esborso economico).

Sul sistema della patente a punti, sulle modalità di decurtazione dei punti (collegato all’accertata infrazione delle norme del Codice della Strada) si è scritto e detto molto. Ma un aspetto che ha trovato scarsi approfondimenti è quello relativo agli effetti della mancata comunicazione dell’avvenuta decurtazione dei punti.

In sintesi, il problema si pone in questi termini:

  • la legge [2] con la quale è stato introdotto in Italia il sistema dei punti prevede che la decurtazione dei punti (ogni variazione di punteggio dice la legge) sia comunicata all’automobilista dall’anagrafe nazionale degli abilitati alla guida (l’indicazione nel verbale, infatti, è solo un preavviso – comunque già impugnabile – della futura decurtazione);
  • la decurtazione dei punti della patente costituisce una sanzione accessoria;
  • le sanzioni accessorie possono essere impugnate dal cittadino anche separatamente rispetto alla sanzione cosiddetta principale (viene definita principale la sanzione relativa alla violazione che comporta come ulteriore effetto la decurtazione dei punti).

Ebbene, sulla base di questi elementi non sarebbe affatto campata in aria la tesi secondo cui l’assenza della comunicazione formale all’automobilista dell’avvenuta decurtazione sia un vizio che comporti la nullità o, quantomeno, l’inefficacia della sanzione della decurtazione.

È vero che la legge e la prassi hanno previsto meccanismi diversi – ad esempio numero verde o piattaforme digitali – attraverso cui poter verificare i propri punti, ma è altrettanto vero che questi sistemi non hanno l’efficacia necessaria per cui si possa considerare effettuata attraverso di essi la comunicazione agli interessati della effettuata decurtazione.

Sarebbe auspicabile che, prima o poi, il problema fosse risolto in via definitiva con una pronuncia della giurisprudenza ai massimi livelli.

Va detto, infine, che:

  • è sicuramente vero che la sanzione accessoria della decurtazione dei punti può essere impugnata entro il termine di trenta giorni dalla notificazione del verbale in cui viene dato il semplice preavviso della decurtazione stessa;
  • ma è altrettanto vero che il cittadino può avere certezza della effettuata decurtazione solo a seguito di una sua comunicazione formale (che è quella prevista dalla legge e che tocca all’anagrafe nazionale degli abilitati alla guida effettuare);
  • e se la formale comunicazione dell’avvenuta decurtazione non viene eseguita, questo fatto deve poter essere portato all’attenzione del giudice tenuto conto che, ad esempio, può accadere che si guidi con una patente ormai a punti azzerati senza saperlo (condotta che comporta una serie di gravi sanzioni a carico dell’automobilista che, magari, ha guidato senza aver mai avuto comunicazione della o delle decurtazioni di punti che ha subìto nel corso del tempo).

note

[1] L. n. 214 del 2013.

[2] Art. 126 bis, comma 3, Cod. strada.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI