Business | Articoli

Morto Umberto Veronesi

8 novembre 2016


Morto Umberto Veronesi

> Business Pubblicato il 8 novembre 2016



Aveva 90 anni, si spegne nel suo appartamento a Milano, ha avuto il merito di dare una forte spinta alla ricerca oncologica italiana. 

Si spegne a 90 anni nella su abitazione di Milano l’oncologo Umberto Veronesi. La notizia è  di pochi minuti fa. Da alcune settimane le sue condizioni di salute si erano progressivamente aggravate.

Chi era Umberto Veronesi

È stato direttore scientifico dell’Istituto Nazionale dei Tumori di Milano dal 1976 al 1994.

La sua attività clinica e di ricerca è stata incentrata per decenni sulla prevenzione e sulla cura del cancro. In particolare si è occupato del carcinoma mammario, prima causa di morte per tumore nella donna.

I numeri del suo contributo alla ricerca e all’oncologia sono impressionanti, oltre 30 mila donne operate e 300 mila visitate: cinque milioni quelle salvate in tutto il mondo salvate grazie alla sua tecnica. Ebbe modo di dire in un’intervista a La Stampa «Era un giorno d’estate, io ero un giovane assistente. Il responsabile il ferie. Toccò a me». Da quel momento l’oncologia italiana, in particolare con riferimento al cancro alla mammella, sarebbe cambiata.

I suoi meriti scientifici lo avevano portato a ricoprire anche incarichi istituzionali.
Ha difatti ricoperto l’incarico di Ministro della sanità dal 25 aprile 2000 all’11 giugno 2001 nel Governo Amato II.

Veronesi: hanno detto di lui stasera

L’ANSA riporta alcune delle dichiarazioni del mondo politico degli ultimi minuti.

Il Ministro Lorenzin ha sottolineato come abbia insegnato alle donne a difendersi da cancro
Addio a Umberto Veronesi, grande scienziato uomo di valore, che ha insegnato alle donne come vincere e difendersi dal cancro. Un abbraccio affettuoso ai suoi cari“. Così in un tweet il ministro della Salute.

Il Presidente Renzi esorta ad applaudire un grande della sanità
È stato un grande uomo per la sanità. Vorrei che lo ricordaste con un grande applauso“, ha ricordato in una manifestazione dedicata al Referendum Matteo Renzi, suscitando la commozione della sala.

Il Presidente oncologi, grande perdita per scienza: uno dei padri fondatori dell’oncologia italiana
Una grande perdita per tutta l’oncologia italiana“. Così il presidente dell’Associazione italiana di oncologia medica, Carmine Pinto, ricorda Umberto Veronesi, deceduto questa sera a Milano. “Veronesi è stato tra i padri fondatori dell’oncologia del nostro paese – sottolinea Pinto – con un impegno continuo per lo sviluppo della ricerca di base e clinica, per l’umanizzazione delle cure in oncologia e, in particolare, per lo sviluppo della chirurgia e delle terapie conservative del carcinoma della mammella“.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI