Diritto e Fisco | Articoli

Come sapere quanti punti ho perso dalla patente

18 gennaio 2017


Come sapere quanti punti ho perso dalla patente

> Diritto e Fisco Pubblicato il 18 gennaio 2017



Esiste un termine per comunicare, nella patente a punti, il numero dei punti perduti in seguito a una contravvenzione stradale? Che succede se il termine non viene rispettato?

È sempre possibile sapere, in tempo reale, quanti punti si hanno sulla patente consultando il portale dell’automobilista. In ogni caso, il codice della strada [1] stabilisce che, tutte le volte in cui viene elevata una contravvenzione, la polizia o qualsiasi altro organo da cui dipende l’agente accertatore deve comunicare la multa, che comporti perdita di punti dalla patente, all’anagrafe nazionale degli abilitati alla guida.

Tale obbligo deve essere adempiuto entro 30 giorni che decorrono:

  • dal pagamento della multa, se l’automobilista ottempera al pagamento;
  • dalla scadenza dei termini per pagare la multa se il multato non paga spontaneamente;
  • da quando si è concluso il ricorso al Prefetto o al giudice di pace se il multato ha impugnato la multa.

Della decurtazione viene data comunicazione scritta all’automobilista interessato.

Il mancato rispetto dei suddetti termini non comporta però l’illegittimità della cancellazione dei punti e, pertanto, l’automobilista non può fare ricorso contro. Questo perché il termine di trenta giorni per tale comunicazione ha carattere ordinatorio e non perentorio. Infatti la decurtazione di punti è una conseguenza automatica della violazione. Ne consegue che l’organo di polizia che ha accertato l’illecito ha sempre l’obbligo di effettuare la comunicazione alla citata anagrafe, sebbene siano trascorsi più di trenta giorni dalla definizione del verbale [2].

Se non è ancora stata ricevuta la lettera con cui si comunica l’avvenuta riduzione di punteggio — a causa, forse, di eventuali disguidi postali — il conducente, se interessato, può controllare il saldo dei propri punti telefonando al numero 848782782, oppure consultando il ” Portale dell’automobilista” sito web del ministero dei Trasporti.

In ogni caso, per sapere se è stata elevata una multa nei propri confronti che comporta la decurtazione dei punti dalla patente bisognerà aspettare 90 giorni all’incirca (oltre ai tempi di consegna della raccomandata) dall’infrazione. È questo infatti il termine massimo entro cui l’amministrazione deve notificare a casa dell’automobilista la contravvenzione. Oltre questo termine l’eventuale verbale è nullo e, con esso, anche la decurtazione dei punti dalla patente. Peraltro, se notificata fuori temine, la multa non obbliga il conducente neanche ad inviare la comunicazione (nei 60 giorni successivi) circa l’effettivo conducente al momento dell’infrazione.

note

[1] Art. 126 bis co 2, Codice della strada.

[2] Ministero dell’Interno circolare n. 500/A/1/33792/109/16/1 del 14.09.2004.

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI