HOME Articoli

News Nuovi bonus casa, come chiederli nella dichiarazione dei redditi

News Pubblicato il 18 gennaio 2017

Articolo di




> News Pubblicato il 18 gennaio 2017

Come indicare nel modello 730 2017 le nuove agevolazioni fiscali sulla casa.

 

Entrano nella dichiarazione dei redditi i nuovi bonus casa introdotti nel 2016: dalla detrazione del 19% per i contratti di leasing per l’acquisto della prima casa, al bonus mobili giovani coppie, alla detrazione per l’Iva sull’acquisto della abitazioni classe energetica A e B. Vediamo le principali novità del modello 730.

Bonus mobili giovani coppie

Il bonus mobili giovani coppie è una detrazione fiscale, valida solo per il 2016, relativa all’acquisto di arredi per la prima casa delle coppie in cui almeno un componente sia under 35.

La detrazione è pari al 50% del costo, sino a un tetto massimo di 16.000 euro, da ripartire in 10 rate uguali.

Il bonus va inserito nel rigo E58 del modello 730 2017; il rigo prevede tre colonne:

  • la prima deve essere barrata nel caso in cui il requisito anagrafico (meno di 35 anni di età) sia posseduto dal coniuge di chi presenta la dichiarazione o dal convivente more uxorio;
  • la seconda deve contenere il numero delle rate (1 per il 2016);
  • la terza deve contenere la spesa sostenuta nel 2016 entro il limite massimo indicato.

L’agevolazione è incumulabile con il bonus mobili ordinario, relativo all’acquisto di arredi e grandi elettrodomestici in occasione della ristrutturazione dell’abitazione. Quest’ultimo bonus va indicato al rigo E57.

Detrazione Iva per l’acquisto di abitazioni ad alta efficienza energetica

Chi ha acquistato nel 2016 unità immobiliari a destinazione residenziale, di classe energetica A o B, può detrarre il 50% dell’Iva pagata, in 10 rate annuali di uguale misura.

La detrazione va indicata nel rigo E59:

  • nella colonna 1 va indicato il numero di rata (1 per il 2016);
  • nella colonna 2 va indicato l’importo dell’Iva (il 100%) pagata all’impresa da cui è stato acquistato l’immobile.

L’importo dell’Iva indicato va sottratto da quello su cui si voglia beneficiare del bonus per l’acquisto di immobili ristrutturati o box auto, che va indicato nei righi da E41 a E43: le due agevolazioni sono infatti alternative.

Bonus Leasing

Chi ha stipulato, nel 2016, un contratto di locazione finanziaria su unità immobiliari, anche da costruire, da adibire ad abitazione principale entro un anno dalla consegna, ha diritto alla detrazione del 19% sui canoni e gli oneri accessori.

Questa detrazione va indicata, nel 730 2017, nel rigo E14 della sezione I del quadro E; oltre alla data di stipula del contratto e al numero della rata, il rigo richiede l’indicazione dell’importo dei canoni di leasing e prezzo di riscatto pagato nel 2016.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI