Business | Articoli

Comunicazioni IVA ogni sei mesi

10 Novembre 2016


Comunicazioni IVA ogni sei mesi

> Business Pubblicato il 10 Novembre 2016



Invio delle comunicazioni IVA ogni sei mesi, sanzioni per l’omissione, ecco come cambia il lavoro dei commercialisti e l’obbligo dei contribuenti.

L’invio delle fatture passa ad essere semestrale per il primo anno, e le sanzioni saranno diminuite.

Questo il compromesso raggiunto, pare, per andare incontro alle esigenze dei commercialisti che richiedevano a gran voce di rendere meno gravosa la nuova versione dello spesometro e la comunicazione dei dati Iva.

Fatture ogni sei mesi 

Gli invii delle fatture emesse e di quelle ricevute saranno ridotti a due volte l’anno con tutta probabilità per il primo anno, e trimestrale per i successivi, mentre si manterrà la cadenza trimestrale per le comunicazioni delle liquidazioni Iva, perchè sarà necessario al fisco per poter verificare quanto i contribuenti siano compliant rispetto agli obblighi previdenziali.

Modificate le sanzioni per omesso invio fatture

Modificate inoltre le sanzioni per l’omessa o errata trasmissione delle fatture. Si prevede difatti la penalità di 2 euro per ciascuna fattura e per ciascun semestre un massimo di 1.000 a trimestre.

Qualora la trasmissione viene corretta entro quindici giorni successivi all’errore la sanzione viene dimezzata sino ad un massimo di 500 euro.

note

Autore immagine: 123rf com 


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI