Business | Articoli

Totalizzazione: recedere e scegliere il cumulo, si può

10 Novembre 2016


Totalizzazione: recedere e scegliere il cumulo, si può

> Business Pubblicato il 10 Novembre 2016



Si può recedere dalla totalizzazione, per sostituirla con il cumulo gratuito? Quando conviene? Quali requisiti sono necessari?

Dalla totalizzazione si può recedere, ma la facoltà sarà consentita solo a determinate condizioni.

Come abbiamo avuto modo di commentare con riferimento all’istituto della ricongiunzione, tornare indietro dalla scelta, alla luce della possibilità di scegliere il cumulo gratuito, è possibile, poste alcune condizioni che di seguito riportiamo. Prima vediamo però cosa si intende per totalizzazione dei contributi.

Cos’è la totalizzazione dei contributi?

La totalizzazione dei contributi è la scelta operata dal contribuente che abbia versato contributi su più casse per riunire tutte le gestioni in un’unica cassa. La scelta vale anche per chi ha versato su casse professionali e riporta le regole di erogazione della pensione al sistema contributivo e con le modalità operative della cassa in cui i contributi vengono ricongiunti.

Per sapere di più sulla totalizzazione ti consigliamo il nostro approfondimento Totalizzazione dei contributi: come funziona, la guida.

Quando si può recedere dalla totalizzazione?

Come avviene per la ricongiunzione (leggi Ritirare la ricongiunzione e optare per il cumulo gratuito si può), anche il recesso dalla totalizzazione sarà possibile per chi avesse fatto richiesta di totalizzazione prima dell’1 gennaio 2017.

Per ottenere il recesso dalla totalizzazione è necessario tuttavia che il relativo procedimento amministrativo non sia ancora concluso: l’interessato potrà, previa rinuncia alla domanda di pensione in totalizzazione, accedere al trattamento pensionistico con il cumulo.

Cosa conviene: la totalizzazione o il cumulo?

Generalmente la totalizzazione è meno vantaggiosa del cumulo.

Mentre la totalizzazione difatti determina il pagamento della pensione attraverso un ricalcolo con le regole contributive, il cumulo permette di mantenere le regole di ciascun ordinamento, con il vantaggio, peraltro, che per l’accertamento dell’anzianità contributiva al 31.12.1995 si potrà utilizzare tutta l’anzianità non coincidente, accreditata presso le diverse gestioni coinvolte nel cumulo.

Il cumulo tuttavia non permette di riunire i contributi anche relativi alle casse previdenziali degli ordini professionali; la situazione di convenienza, dunque, varia caso per caso. Proprio per questa ragione, nonostante ormai sia certo che il cumulo diventi gratuito, ricongiunzione e totalizzazione non verranno del tutto eliminati dall’ordinamento.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI