Diritto e Fisco | Articoli

Ingiuria: come difendersi?

11 Febbraio 2017
Ingiuria: come difendersi?

Ad una festa con molte persone una ragazza mi ha offeso. È vero che l’ingiuria non è più reato?

 

Il reato di ingiuria [1] è stato abrogato. In buona sostanza significa che il fatto di offendere l’onere ed il decoro di una persona non costituisce più reato. L’articolo che lo prevedeva è stato cancellato.

Questo significa che oramai si può offendere impunemente? No, non è così. In sostanza, la sanzione penale è stata sostituita da una sanzione di tipo civile: sanzione pecuniaria da 100 a 8.000 euro o, come nel caso del lettore, cioè di offese fatte alla presenza di più persone, con una sanzione da 200 a 12.000 euro.

L’applicazione di questa sanzione spetta al giudice civile al quale il lettore dovrà rivolgersi per ottenere giustizia.

In buona sostanza, quello che si può fare è richiedere, in sede civile appunto, il risarcimento dei danni che ha subito (ritiene di aver subito) in conseguenza delle offese che sono state rivolte. In quella sede, sarà il giudice civile a decidere, oltre al suo eventuale risarcimento del danno, delle sanzioni che riterrà di dover comminare alla persona che l’ha gravemente offeso.

Articolo tratto da una consulenza dell’avv. Antonio Ciotola


note

[1] Art. 594 cod. pen.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube