Diritto e Fisco | Articoli

Illegittima la bolletta dell’acqua senza la lettura del contatore

5 Settembre 2012


Illegittima la bolletta dell’acqua senza la lettura del contatore

> Diritto e Fisco Pubblicato il 5 Settembre 2012



Se l’ente gestore dell’acqua non provvede a effettuare le letture sul contatore dell’abitazione e, pertanto, calcola un consumo presunto, è illegittima la somma pretesa in bolletta e relativa al consumo minimo garantito.

Una sentenza che – in attesa di leggerne il contenuto integrale – appare importante segnalare quella appena emessa dal giudice di pace di Patti (Messina) [1]: secondo il magistrato, se l’ente gestore dell’acqua non provvede a effettuare le letture sul contatore dell’abitazione e, pertanto, calcola un consumo presunto, è illegittima la pretesa in bolletta relativa al consumo minimo garantito (essendo peraltro a tutti evidente la costante emergenza idrica di alcune zone d’Italia).

Illegittima è anche la pretesa, contenuta sempre nella bolletta, relativa alle acque reflue e ai depuratori se, anche per essi, il consumo viene calcolato in via presuntiva e non in base al consumo effettivo (che non è indicato in bolletta).

 

 

note

[1] Giudice di Pace di Patti, sent. n. 158/12.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

1 Commento

  1. Figuriamoci, e a me che mi calcolano anche acque reflue e depuratore pur non essendo allacciato? A anche avendolo segnalato mi è stato detto che anche se non sono allacciato alla fognatura ma passa nelle vicinanze, devo pagarla lo stesso? Non sapevo che in questo paese anche se non prendi l’autobus ma l’autobus passa nele vicinanze, devo pagare il biglietto lo stesso!!!

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI