Diritto e Fisco | Articoli

Raccomandata, cosa posso spedire?

15 febbraio 2017 | Autore:


> Diritto e Fisco Pubblicato il 15 febbraio 2017



La raccomodata è lo strumento di spedizione più sicuro. Ma non sempre: per spedire denaro e preziosi, ci sono altre modalità. Vediamole. 

Raccomandata: cosa posso spedire?

Con la raccomandata si possono spedire solo uno o più fogli di carta: quindi, è utile per inviare lettere, comunicazioni e documenti, nel rispetto del limite massimo di peso, fissato di 2 kili. Superata questa soglia, è necessario spedire un pacco; stesso discorso nel caso in cui si voglia spedire altri oggetti che non siano fogli di carta. Non si possono neppure spedire denaro, oggetti preziosi, carte di valore esigibili al portatore. Se la busta contiene soldi e viene smarrita o non viene consegnata non è dovuto alcun risarcimento.

Allo stesso modo, non possono essere spediti con questo strumento oggetti/materiali esplosivi, infiammabili o comunque tali da poter recare danno alle persone o alle cose, compresi quelli che includono al loro interno batterie al litio (sfuse, imballate o contenute in dispositivi/altri supporti).

Raccomandata: come fare per spedire denaro?

Nel caso in cui si debbano spedire su tutto il territorio nazionale oggetti di valore, documenti importanti, denaro (entro i limiti stabiliti dalla legge), oggetti preziosi, titoli o valori fino a 2 kg di peso, lo strumento ideale è Posta Assicurata, obbligatoria per le spedizioni di denaro, preziosi e titoli e funzionante dal lunedì al sabato presso tutti gli uffici postali. Gli invii accettati il sabato saranno inoltrati il lunedì successivo.

Assicurare una spedizione di valore significa:

  • contare fino a 3.000 euro contro rischi da smarrimento, furto e danneggiamento; contro i rischi di forza maggiore (incendi, alluvioni, terremoti, scioperi generali, ecc…), basta pagare un costo aggiuntivo pari al 50% del diritto di assicurazione previsto per il valore assicurato;
  • essere sicuri che la consegna avverrà esclusivamente al destinatario o a una persona delegata, in 4 giorni lavorativi oltre a quello di spedizione nel 90% dei casi e in 6 giorni lavorativi oltre a quello di spedizione nel 98% dei casi;
  • poter ritirare gratuitamente la spedizione entro 30 giorni presso l’ufficio indicato nell’avviso di giacenza se, alla consegna, non si è in casa. In caso di assicurate di valore superiore a 250 euro o di assenza del destinatario o di un altro soggetto delegato, l’Assicurata deve essere ritirata presso l’ufficio postale indicato sull’avviso di giacenza. Dopo trenta giorni viene rispedita al mittente; inoltre, se il contrassegno supera l’importo di 258,23 euro l’incasso può avvenire solo presso l’ufficio postale indicato nell’avviso;
  • ottenere la restituzione al mittente in caso di mancata consegna;
  • monitorare la spedizione con il servizio Cerca Spedizioni, inserendo il numero presente nella ricevuta di spedizione sotto il codice a barre;
  • avere conferma della consegna della spedizione. Al costo di 95 centesimi, è possibile la cartolina di conferma firmata dal ricevente.

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI