HOME Articoli

Lo sai che? Telefono cellulare in classe: il professore può sequestrarlo?

Lo sai che? Pubblicato il 29 gennaio 2017

Articolo di




> Lo sai che? Pubblicato il 29 gennaio 2017

L’uso del cellulare è vietato a scuola o in classe durante le lezioni? Che potere ha il professore o il preside di sequestrare gli smartphone?

L’insegnante non può vietare agli alunni di portare il cellulare in classe se in modalità “aereo”; l’uso del telefonino può essere proibito solo se reca disturbo alle lezioni e, quindi, se squilla, se viene utilizzato per navigare su internet, per scattare fotografie, inviare messaggi o per chiamare amici o parenti. Non rientra nei poteri del professore sequestrare il cellulare, né perquisire gli zaini per verificare se, all’interno, ci sono tablet o altri strumenti tecnologici. Tutt’al più, il docente potrà allontanare l’alunno dalla classe qualora trovato con il telefono acceso. In ogni caso, non si può vietare agli allievi di registrare le lezioni, ma solo per fini didattici personali (quindi, per meglio comprendere, una volta a casa, gli argomenti trattati in classe) e sempre a condizione che i file non vengano poi pubblicati su internet.

Sono queste le linee guida del Garante della Privacy sulla scuola e sui rapporti tra alunni e professori.

Il cellulare a scuola è vietato?

L’utilizzo di telefoni cellulari, di apparecchi per la registrazione di suoni e immagini è in genere consentito, ma solo per fini personali, e sempre nel rispetto dei diritti e delle libertà fondamentali delle persone coinvolte (siano essi studenti o professori), in particolare della loro immagine e dignità. La scuola può proibire l’utilizzo di registratori, smartphone, tablet e altri dispositivi elettronici all’interno delle aule o nelle scuole stesse: il divieto, però, non comporta la possibilità di utilizzare poteri coercitivi e di perquisizione al fine di verificare il rispetto della norma, poteri che, di norma, sono concessi solo alle autorità di polizia, ma in presenza di terminati (gravi) reati o su mandato del giudice.

Pertanto è illegittima la perquisizione personale sugli alunni o l’imposizione dello svuotamento degli zaini per verificare cosa vi sia all’interno.

Il professore può sequestrare il cellulare agli alunni?

Allo stesso modo, compie illecito il professore che obbliga l’alunno a consegnargli il cellulare per vedere cosa stesse scrivendo o fotografando. Si tratta, come spiega la giurisprudenza, di un comportamento che viola la privacy degli studenti.

Il telefono cellulare è quindi considerato un oggetto personale su cui non possono estendersi le “indagini” dei docenti senza ledere l’altrui riservatezza.

Allo stesso modo il professore non può sequestrare il cellulare, anche se l’alunno lo ha utilizzato in modo contrario alle disposizioni scolastiche o durante le lezioni. Tanto più se il telefonino non viene più consegnato al termine della mattinata o se alla mancata consegna vengono collegate sanzioni di tipo disciplinare. Il prof però potrà imporre all’alunno di accomodarsi nel corridoio e di non seguire più la lezione, quale punizione per il comportamento contrario alle regole scolastiche.

Cosa si può fare se il professore sequestra il cellulare? Il suo comportamento può essere segnalato ai superiori, al Presidente e anche allo stesso Ministero dell’Istruzione. Chi abbia subito il sequestro del cellulare e l’oggetto non gli sia stato restituito al termine delle lezioni potrà presentare una querela presso i carabinieri o la procura della Repubblica.

note

Autore immagine: 123rf com


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

4 Commenti

  1. Il prof però potrà imporre all’alunno di accomodarsi nel corridoio e di non seguire più la lezione, quale punizione per il comportamento contrario alle regole scolastiche

  2. E se lo studente si fa male durante la permanenza in corridoio? Culpa in vigilando? Spesso il Collaboratore scolastico non è presente al piano. Come la mettiamo?

  3. Salve,
    A scuola mi è stato sequestrato il cellulare e il preside non intende restituirlo se non che ai miei genitori, nonostante io sia maggiorenne. Lui fa forza sul regolamento di istituto che prevede per l’appunto questa procedura, secondo me illegittima.
    E’ lecito il suo comportamento?
    Posso appellarmi a qualche norma in particolare?
    Ci sono delle leggi più dettagliate in merito?
    Grazie mille 🙂

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI