Diritto e Fisco | Articoli

Iva “per cassa”: il nuovo regime aiuta le piccole imprese

10 Settembre 2012
Iva “per cassa”: il nuovo regime aiuta le piccole imprese

Iva di cassa: nuova soglia di fatturato per l’applicabilità.

Il regime contabile dell’Iva “di cassa”[1] (regime grazie al quale l’imposta diventa esigibile al momento dell’incasso dei corrispettivi da parte dei clienti) potrà essere adottato dai contribuenti con un volume d’affari annuo non superiore a due milioni di euro. La nuova norma, contenuta nel c.d. Decreto Crescita [2], modifica la soglia di fatturato precedentemente fissata a 200 mila euro.

In particolare, in relazione alle cessioni di beni e alle prestazioni di servizi effettuate nei confronti dei soggetti che agiscono nell’esercizio dell’impresa, l’Iva sarà esigibile al momento dell’incasso dei relativi corrispettivi; analogamente, il diritto alla detrazione dell’Iva sugli acquisti di beni e servizi potrà avvenire solo al momento del pagamento dei corrispettivi dovuti.

Il differimento dell’esigibilità dell’imposta incontra il limite temporale di un anno dal momento dell’effettuazione dell’operazione: ciò significa che, in ogni caso, l’imposta diventerà esigibile qualora, entro un anno dall’emissione della fattura, non è stato incassato il corrispettivo.

Tale limite non trova applicazione nel caso in cui il committente/cessionario sia stato assoggettato a procedure concorsuali.

La data di applicazione del nuovo regime non è immediata; dovrà essere individuata con apposito decreto del ministro dell’economia da emanarsi entro 60 giorni dalla data di entrata in vigore della legge di conversione [3].

di MENNATO FUSCO


note

[1] Art. 7 D.L. 185/2008

[2] Art. 32-bis D.L. 83/2012

[3] L. 134/2012


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube