| Editoriale

Come fare a uscire da una società?

22 febbraio 2017


Come fare a uscire da una società?

> Diritto e Fisco Pubblicato il 22 febbraio 2017



Sono socio di una srl. Per motivi di salute, ho esercitato il diritto di recesso inviando comunicazione ai soci ed all’amministratore. Ad oggi i soci continuano a rinviare. Cosa fare per uscire dalla società?

In assenza di clausole nello statuto che disciplinino il diritto di recesso dei soci, occorre rifarsi interamente alla normativa del codice civile per la srl [1], che, per prima cosa, rimette allo statuto la determinazione dei casi di recesso e poi prevede alcune circostanze nelle quali il diritto di recedere è contemplato in ogni caso: si tratta per lo più di decisioni che incidono profondamente sulla società come, ad esempio, il mutamento del tipo o dell’oggetto sociale, la fusione e la scissione con altre società, il trasferimento della sede sociale all’estero e la revoca dello stato di liquidazione, l’eliminazione di alcune cause specifiche di recesso previste dallo statuto o il compimento di operazioni che comportino una sostanziale modificazione dell’oggetto della società o dei diritti particolari attribuiti ai soci dallo statuto in tema di distribuzione degli utili o amministrazione della società. Di regola, quindi non è permesso ai soci di uscire dalla società quando vogliono, seppure per gravi motivi familiari o personali come quelli di salute, salvo che la società non sia stata contratta a tempo indeterminato, vale a dire senza una durata prefissata, nel cui caso ogni socio potrà con un preavviso di sei mesi chiedere la liquidazione della propria quota di partecipazione. Il diritto di recesso, infatti, si attua tramite il pagamento al socio fuoriuscito del valore della sua quota calcolato in proporzione al patrimonio sociale e in base al valore di mercato della partecipazione al momento della dichiarazione di recesso. Ciò può avvenire o attraverso l’acquisto da parte di altri soci o di terzi oppure mediante l’utilizzo di riserve disponibili della società o ancora, in mancanza, tramite corrispondente riduzione del capitale sociale.

Nel caso specifico di cui al quesito, parrebbe non ricorrere alcuna ipotesi di recesso, né statutaria, né legale dal momento che i motivi personali non sono contemplati dalla legge quale valida causa di recesso. Pertanto l’unica modalità di fuoriuscita dalla compagine sociale è rimessa alla trattativa con uno o più soci eventualmente disponibili a rilevare la partecipazione del lettore, circostanza che sembra essersi concretizzata laddove egli afferma che per le vie brevi è stato concordato di procedere tramite cessione di quota senza alcun corrispettivo. La cessione di quota potrà, quindi, essere perfezionata davanti al notaio con il consenso degli eventuali acquirenti e necessiterà, per divenire opponibile ai terzi, di apposita iscrizione presso il Registro delle Imprese ove è iscritta la società. Per cercare di accelerare l’iter sopra descritto, quindi, si può suggerire innanzitutto di prendere contatto con il notaio incaricato della stipula della cessione per conoscere lo stato di avanzamento della pratica e, in secondo luogo, di inviare una raccomandata a tutti i soci in cui si ribadisce la volontà di cedere la propria partecipazione – eventualmente rinunciando a qualunque corrispettivo, se vi sono già stati accordi in questo senso – e che, trascorsi i giorni previsti dallo statuto, ci si attiverà per individuare un terzo disponibile all’acquisto. Si tratta della cosiddetta prelazione, cioè il diritto di ciascun socio a essere preferito nel trasferimento della partecipazione sociale ove uno degli altri soci intenda cederla. Si tratta di un diritto di preferenza all’acquisto il cui mancato rispetto determina inefficacia della cessione attuata verso terzi.

Articolo tratto da una consulenza dell’avv. Enrico Braiato     

note

[1] Art. 2473 cod. civ.

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI