HOME Articoli

Lo sai che? Come avere copia dell’estratto conto delle cartelle di pagamento?

Lo sai che? Pubblicato il 21 febbraio 2017

Articolo di




> Lo sai che? Pubblicato il 21 febbraio 2017

Mi è stato pignorato il quinto dello stipendio. Come faccio a visionare i relativi dati?

Al fine di rispondere al quesito posto dal lettore, è necessario chiarire cos’è il cosiddetto estratto di ruolo. Spesso chiamato anche estratto conto, è un tabulato rilasciato dall’ente che si occupa dell’attività di riscossione e dal quale risulta la complessiva posizione debitoria del contribuente. Esso acquista particolare importanza per il contribuente perché, mediante l’estratto di ruolo, il cittadino può conoscere con maggiore chiarezza non solo quali sono i debiti che pensa di avere nei confronti della Pubblica Amministrazione ma anche, a volte, può scoprire l’esistenza di cartelle esattoriali di cui non era a conoscenza. Per vero non è infrequente che nell’estratto di ruolo risultino cartelle che non sono mai state notificate al contribuente: in tal caso, è possibile impugnare il suddetto documento al fine di contestare la nullità delle cartelle per il fatto che non sono mai state portate a conoscenza del contribuente.

Al fine di ottenere una copia dell’estratto di ruolo, il contribuente può recarsi presso la sede dell’Agente della Riscossione e fare una semplice richiesta, presso l’apposito sportello, di una copia dell’estratto. Di norma, la copia viene rilasciata in forma cartacea ed immediatamente. Il contribuente può ottenere una copia dell’estratto di ruolo anche per via telematica accedendo al sito internet di Equitalia digitando il seguente indirizzo https://www.gruppoequitalia.it/equitalia/opencms/it/imprese/EstrattoConto/.

Accedendo all’indirizzo indicato si troveranno quattro diversi modi di accesso attraverso i quali il cittadino può ottenere l’estratto conto:

  • il sistema Spid cioè il Sistema Pubblico di Identità Digitale;
  • il sito dell’Agenzia delle Entrate, registrandosi a Fisconline;
  • il sito web dell’Inps;
  • la Carta Nazionale dei Servizi.

Fatta questa debita premessa per quanto attiene alla finalità perseguita mediante l’estratto di ruolo ed alle modalità previste per ottenerne copia, è possibile adesso rispondere al quesito posto.

Di norma, l’Ente Riscossore rilascia l’estratto di ruolo al richiedente nel momento stesso in cui questi si presenta alla sportello previa identificazione del richiedente medesimo. Parimenti, qualora il contribuente abbia fatto richiesta tramite uno dei canali internet, questi  – comunicati i dati richiesti per ottenere la copia dell’estratto (cioè il codice utente che coincide con il codice fiscale e la password se opera sul sito dell’Agenzia delle Entrate, il pin se opera tramite il sito web dell’Inps) – non incontra alcuna difficoltà ad ottenere il documento informatico richiesto. Qualora il lettore abbia richiesto la copia dell’estratto di ruolo allo sportello di Equitalia senza avere ottenuto alcuna risposta, potrà provare ad ottenerne una copia tramite uno dei percorsi online che già indicati. In alternativa, potrà presentare una motivata e dettagliata istanza di accesso agli atti presso la sede dell’Ente Riscossore della città di residenza precisando le ragioni che giustificano la richiesta ed indicando il diritto soggettivo ad ottenere la copia (cioè il fatto che si ha il diritto di conoscere quale sia la propria posizione debitoria complessiva). Se anche di fronte alla richiesta di accesso agli atti l’ente rimane in silenzio, si potrà agire mediante ricorso al Tar.

Articolo tratto da una consulenza dell’avv. Giovanna Pangallo


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI