Diritto e Fisco | Editoriale

Taglia l’erba del mio terreno: può usucapirlo?

24 Febbraio 2017
Taglia l’erba del mio terreno: può usucapirlo?

Ho un terreno fabbricabile per cui pago le tasse. Un signore – da 20 anni e senza compenso – taglia l’erba e la usa come fieno per i cavalli. Può usucapire il terreno?

Il lettore può essere rassicurato subito circa l’elevata improbabilità che un’eventuale azione di usucapione possa trovare accoglimento nella fattispecie riferita.

Come noto, gli elementi necessari ai fini dell’acquisto di una proprietà per usucapione sono non soltanto il possesso incontrastato di un bene per il lungo lasso di tempo di 20 anni, ma anche il cosiddetto animus domini, cioè l’esercizio del potere da proprietario sul predetto bene.

Sebbene il signore in questione tagli dell’erba dal terreno da oltre 20 anni, ciò non lo legittima a promuovere un’azione di usucapione per spogliare il lettore della suddetta proprietà. Il pagamento delle tasse, come dal lettore correttamente individuato, è elemento importante, utile a significare l’adempimento degli obblighi su di lui gravanti in quanto proprietario del terreno, sì da escludere che altri possano vantare lo stesso diritto sulla medesima porzione immobiliare. Si esclude, dunque, che altri soggetti possano legittimamente avanzare pretese di tal tipo.

Articolo tratto da una consulenza dell’avv. Alessandro Dini



Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube