Business | Articoli

Il Fisco ti controlla tramite Facebook

19 Novembre 2016
Il Fisco ti controlla tramite Facebook

Facebook per la lotta all’evasione: occhio a cosa si posta, potrebbe svelare un reddito non dichiarato. Ecco dove accade. 

Anche Facebook può essere strumento di controllo per la lotta all’evasione. Occhio dunque a cosa si posta perchè il Grande Fratello del Fisco potrebbe essere in agguato.

La notizia – è bene dirlo subito – riguarda l’agenzia fiscale australiana, dunque nessun allarme al momento in Italia.

Tuttavia i numeri di quanto questo fenomeno ha avuto successo potrebbero far prevedere l’applicazione del metodo anche in altri Paesi, ivi compreso il nostro che come è noto nella lotta all’evasione sta investendo molte risorse. Ecco i dettagli.

Il Fisco controlla Facebook in Australia

Tutte le strategie per stanare gli evasori sono ammessi e in Australia la strategia ha permesso di recuperare quasi 10 miliardi di dollari australiani, corrispondenti a circa 7 miliardi di euro.

Una cifra che se fosse rapportata alle finanze italiane vorrebbe dire un terzo di una manovra finanziaria.

La notizia è stata confermata dal quotidiano “The Australian”: è stato difatti il capo dell’Australian Taxation Office, Chris Jordan che ha parlato di un lavoro di controllo post molto scrupoloso. Ha chiarito tuttavia che i post controllati sono quelli “sospetti” ovvero quelli che lasciano trasparire discrepanze evidenti tra quanto dichiarato e lo stile di vita che si ostenta sul social network.

Se la legge dovesse arrivare in Italia, insomma, dite addio alle foto con supercar e vacanze di lusso: potrebbero costarvi care.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube