Tech Fastweb blocca l’accesso ad alcuni siti, ecco la soluzione

Tech Pubblicato il 7 febbraio 2017

Articolo di




> Tech | Cos'è Tech? Pubblicato il 7 febbraio 2017

Se dopo aver cambiato operatore non riusciamo più a raggiungere alcuni siti, potrebbe dipendere dal provider: ecco come risolvere il problema facilmente.

A diversi utenti come il sottoscritto è capitato di non riuscire più a raggiungere determinati siti internet una volta passati a Fastweb. L’operatore di telefonia italiano, come altri provider, a volte applica dei filtri sulla connessione impedendo agli utenti di raggiungere determinati siti. Quale che sia il motivo, questa sorta di censura può creare alcuni disagi, soprattutto per chi utilizza internet anche per lavoro.

Come ben sappiamo tornare indietro al vecchio operatore non è semplice, e se è trascorso il periodo iniziale nel quale è consentito il ripensamento (di solito si tratta di due settimane), staccare il nuovo contratto comporta il pagamento di penali salate. Non tutto però è perduto e con un piccolo trucco possiamo aggirare questi filtri e rendere raggiungibili quei siti che non lo sono più. Ma andiamo per gradi.

Quando un sito non è raggiungibile, il browser ci mostra un messaggio come quello di seguito dove viene indicato che non è possibile contattare il server. In questi casi accertiamoci innanzitutto che ci sia effettivamente una connessione a internet funzionante provando a caricare un qualsiasi altro sito.

Dopo questa prima verifica, vediamo da cosa potrebbe dipendere il fatto che il sito non è raggiungibile. Non è detto infatti che il problema sia da imputare a Fastweb o al nostro provider: può essere che il sito sia effettivamente offline perché è stato chiuso o perché ha qualche problema temporaneo sul suo server. Per verificarlo usiamo il servizio online www.downforeveryoneorjustme.com.

Digitiamo l’indirizzo del sito che non riusciamo a raggiungere nel campo al centro della pagina e clicchiamo sul link or just me? Se riceviamo il messaggio It’s just you vuol dire che il sito è online e che quindi siamo solo noi a non riuscire a raggiungerlo. In questo caso sappiamo che il problema dipende dalla nostra connessione e quindi dal nostro provider.

Il primo tentativo per provare ad aggirare eventuali filtri del provider è modificare i DNS della scheda di rete del computer. Per farlo clicchiamo col tasto destro sull’icona della connessione presente nell’area di notifica di Windows e selezioniamo la voce Apri Centro connessione di rete e condivisione.

Clicchiamo su Modifica impostazioni scheda e dalla finestra che si apre facciamo clic col tasto destro sulla scheda di rete che stiamo usando per connetterci al modem e selezioniamo Proprietà. Facciamo doppio clic su Protocollo Internet versione 4, abilitiamo l’opzione Utilizza i seguenti indirizzi server DNS e immettiamo in Server DNS preferito e in Server DNS alternativo i DNS di Google (8.8.8.8. e 8.8.4.4.).

Se dopo aver confermato le modifiche non riusciamo ugualmente a raggiungere il sito, possiamo provare ad aggirare i filtri del provider servendoci di una vpn. Il modo più semplice per farlo e utilizzare il browser Opera (www.opera.com). Dopo averlo avviato, clicchiamo sul tasto Menu in alto a sinistra e andiamo in Impostazioni/Riservatezza & Sicurezza. Scorriamo le varie voci e spuntiamo Attiva la VPN.

A questo punto possiamo provare a raggiungere il nostro sito perché Opera ci permetterà di navigare attraverso una vpn aggirando i filtri del provider. Con me questa soluzione ha funzionato e sono riuscito a visualizzare quei siti che con altri browser non riuscivo a raggiungere. Cliccando sull’icona vpn presente a sinistra della barra degli indirizzi possiamo in qualsiasi momento disabilitare la vpn o cambiare la posizione virtuale.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI