Diritto e Fisco | Articoli

Handicap non grave e invalidità 75%, a cosa ho diritto?

26 Feb 2017 | Autore:


> Diritto e Fisco Pubblicato il 26 Feb 2017



Quali benefici e agevolazioni sono previsti per l’invalido al 75%, portatore di handicap non grave? 

Sono insegnante, invalido al 75% e portatore di handicap articolo 3 comma 1 Legge 104: a che cosa ho diritto?

In base al verbale della commissione medica, il lettore è stato dichiarato:

  • invalido civile al 75%;
  • portatore di handicap non grave.

Il riconoscimento dello stato di handicap non in situazione di gravità [1] non dà, purtroppo, accesso agli stessi benefici ai quali si ha diritto con la connotazione di gravità dell’handicap.

Handicap non grave: benefici

In particolare, con il solo possesso di handicap non grave, è possibile ottenere:

  • a seconda della tipologia di disabilità posseduta, l’eventuale diritto all’abbattimento di barriere architettoniche [2]; per i lavori effettuati all’interno dell’abitazione, l’interessato gode della detrazione del 36% dei costi, nei casi in cui non rientrino già nel bonus ristrutturazione e siano detraibili al 50% (o per gli importi eccedenti il tetto massimo di spesa, pari a 96.000 euro); la detrazione può essere fatta valere nella dichiarazione dei redditi (modello Unico o 730);
  • sempre a seconda della tipologia di disabilità posseduta, il lettore può ottenere eventuali ausili per favorire l’integrazione, dietro apposita prescrizione medica: gli ausili godono dell’applicazione dell’Iva agevolata al 4% momento dell’acquisto e, in taluni casi, la spesa sostenuta può essere detratta, nella misura del 19%, in sede annuale di dichiarazione dei redditi;
  • il lettore ha poi diritto ad alcuni benefici derivanti dalla Legge 104:

o             precedenza nei trasferimenti (in quanto, oltre all’handicap, possiede un’invalidità superiore ai 2/3 [3])

o             precedenza nelle assegnazioni e utilizzazioni;

o             esclusione dalle graduatorie di istituto per i perdenti posto (sovrannumerari).

Il lettore, invece, non ha diritto ai 3 giorni di permesso mensile retribuito Legge 104, perché questi sono riconosciuti solo ai portatori di handicap grave.

Invalidità 75%: benefici

Per il 75% di invalidità il lettore ha diritto:

  • al bonus contributivo pensionistico utile ad anticipare la pensione sino a un massimo di 5 anni: in particolare, sono riconosciuti 2 mesi di contributi figurativi per ogni anno scolastico, a partire dalla data in cui è stata riconosciuta l’invalidità in misura superiore al 74%;
  • ad anticipare l’uscita dal lavoro a 63 anni a carico dello Stato, se possiede almeno 30 anni di contributi, con l’Ape sociale (in quanto con invalidità almeno pari al 74%); la domanda di Ape sociale potrà essere inviata all’Inps solo a partire da maggio 2017, attualmente ancora non è stata resa nota la procedura operativa per inviare domanda;
  • all’esenzione parziale o totale dal ticket sanitario (la normativa varia a seconda della regione di residenza, così come sono differenti le procedure necessarie per beneficiare dell’esenzione);
  • all’eventuale congedo retribuito per cure di 30 giorni per ogni anno scolastico, in quanto in possesso d’invalidità superiore al 51% [4];
  • al collocamento mirato, in quanto in possesso d’invalidità superiore al 45%;
  • a protesi ed ausili eventualmente necessari, in quanto in possesso d’invalidità superiore al 33%;
  • indipendentemente dalla percentuale d’invalidità, al contrassegno per usufruire dei parcheggi per disabili (se indicato, però, nel verbale dalla Commissione medica);
  • nel caso in cui non lavorasse e non avesse un reddito superiore a 4800,38 euro annui, avrebbe diritto a un assegno di assistenza erogato dall’Inps, meglio noto come assegno d’invalidità civile, concesso dai 18 ai 65 anni agli invalidi civili sopra il 74%, il cui importo è di 279,47 euro mensili per il 2017; l’assegno d’invalidità civile non richiede, come l’assegno d’invalidità ordinaria (categoria IO) il pagamento di un minimo di contributi all’Inps; la prestazione è incompatibile con qualsiasi pensione diretta d’invalidità a carico dell’Ago (assicurazione generale obbligatoria), e con tutte le prestazioni pensionistiche d’invalidità per causa di guerra, di lavoro o di servizio, comprese le rendite Inail. L’interessato può comunque optare per il trattamento più favorevole.

A differenza del settore privato, difatti, i dipendenti pubblici non possono chiedere l’assegno ordinario di invalidità, nonostante si possieda un’invalidità superiore ai 2/3 e si possiedano almeno 5 anni di contributi, di cui 3 versati nell’ultimo quinquennio.

note

[1] Art.3 comma 1 Legge 104/1992.

[2] L.13/89.

[3] Art 21 L.104/1992.

[4] art. 26 L.118/71.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

10 Commenti

  1. io sono invalida al 97 per cento e non mi spetta niente non ce la faccio più a fare il pranzo perché non sento con le mani la presa della pentola e non ce la faccio a camminare perché dopo 5 minuti le gambe non mi reggono più ho una neuropatia a tutte e due le gambe senza contare le medicine pschiatriche che prendo

  2. Io soffro di repressione dal 1997 e assunto delle terapie .pastiglie seropin ,gocce di en, i la pastiglie x dormire di stilnox.
    Poi soffro di ernie vertebrale l4– l5. Posso fare la domanda di invalidità.E chiedo cortesemente a chi mi devo rivolgere?
    Vi ringrazio aspetto una vostra consulenza.
    Cordiali saluti.

  3. La percentuale di invalidità, seppure non grave, ha effetti sul rilascio o rinnovo della patente di guida?
    Grazie.

  4. BUONA SERA io sono invalida 100 x cento,soffro d asma ,sono stata oerata x un timore alla gamba e nn o avuto aiuto ne assistenza a casa con tanto di tutore sedia a rotelle e girello , o fatto tutto da me …e nn riesco ancora a piegarmi x mettermi le scarpe e vestirmi o farmi una doccia..o ra mi anno trovata anche il diabete . la mia pensione di invalidità e di 279 ,65 che nn riesco nemmeno a pagare x andare a fare le fiseoterapie che o saputo che mi aspettano ma che nn o cosa devo fare? grazie

  5. Buongiorno,vorrei sapere con il 76% di invalidità di quali benefici dovrei godere,dall’inps e, dal mio datore di lavoro,dal momento che sono un lavoratore dipendente privato,ma a comando presso struttura ospedaliera ASP Sicilia??inoltre sono solo esente parzialmente dai farmaci per cardiopatia ischemica pregressa e, non so se mi hanno assegnato la 104 art.1 comma 3 credo??Grazie

  6. Buonasera io ho un invalidità del 75%ha cosa ho diritto?…e vero che ho diritto a non pagare il bollo dell auto?grazie.

  7. faccio fatica a camminare a salire le scale schiena a pezzi piedi cavi mani che non funzionano bene diabete soffro di pressione artrosi cervicale sono tutto scassato per inps o il 75% per loro sono un invalido parziale la commissione medica non sa niente la sofferenza e fatica

  8. sono giuseppe ho 76 anni sono in valido a 75 percento dopo che ho avuto un ictus con una parese al lato destra sono stato operato di miele patia cervicale dalla c 3 alla c 7 soffro di asma bronchiale e ho 3 ernie lombare non mi danno un euro del’ imps anche la sedia a rotella ho comprato senza lo sconto del 4 x cento cosa posso fare almeno x avere almeno la 104 xkè non mela danno finchè non muoio grazie

  9. Buongiorno sono Patrizia con problemi depressivi con invalidità al 75% con problemi a fare le scale in quanto deve essere seguita da un familiare e anche nel lavoro ho bisogno di sostegno.
    Chiedo posso avere la Legge 104?
    Ringrazio dell’attenzione
    Distinti Saluti
    Patrizia

  10. buongiorno sono roberto collaboratore scolastico. io ho avuto l’asportazione del labirinto destro, perciò non ho più l’equilibrio , inoltre soffro di psoriasi , artrite psoriasica , forame ovale pervio aperto quindi problemi cardiovascolari,inoltre lesioni discali c3 c4; c4 c5. insomma non mi reggo in piedi. ho superato i 270 giorni, nei tre anni ora ho la trattenuta del 10% la commissione medica ha detto che non ho i requisiti per la grave patologia anche se devo fare lunghi cicli di terapia vestibolare e spesso devo rimanere a casa per le vertigini. che dovrei fare, sono invalido al 75% e 104 comma 1, non riesco più ad andare al lavoro sto quasi sempre sdraiato, mi devo licenziare?

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI