Diritto e Fisco | Articoli

Farmacie: liberalizzato l’orario di chiusura


Farmacie: liberalizzato l’orario di chiusura

> Diritto e Fisco Pubblicato il 14 settembre 2012



I turni e gli orari di farmacia stabiliti dalle autorità  non impediscono l’apertura della farmacia anche in orari diversi da quelli obbligatori.

Le autorità competenti possono vincolare le farmacie a rimanere aperte in determinati orari e/o turni, mentre, per via della recente liberalizzazione [1], non possono vietar loro di rimanere aperte o chiuse in altri orari e/o turni.

In poche parole, i turni e gli orari di farmacia stabiliti dalle autorità – per garantire il pubblico servizio anche nei giorni festivi o negli orari notturni – non impediscono l’apertura della farmacia anche in orari diversi da quelli obbligatori.

Lo ha precisato il Consiglio di Stato [2] che ha dichiarato illegittimo il provvedimento dell’Ordine dei farmacisti che disciplinava non solo i turni di apertura delle farmacie, ma anche quelli di chiusura.

Troveremo sempre, dunque, gli avvisi sulle bacheche ove si indicano le farmacie sicuramente aperte durante le feste o di notte. Ma non è detto che anche altre farmacie, oltre a quelle “precettate”, siano comunque aperte nello stesso momento.

 

 

note

[1] Legge n. 27/2012.

[2] Cons. St. ordinanza n. 3555 del 1.09.2012.

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

1 Commento

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI