Business | Articoli

Italia Lavoro finanzia percorsi di inserimento socio-lavorativo

22 Novembre 2016 | Autore:
Italia Lavoro finanzia percorsi di inserimento socio-lavorativo

Bando di finanziamento per percorsi di inserimento sociolavorativo, scadenza, requisiti, dotazione, destinatari.

Parte il bando di Italia Lavoro SPA per il finanziamento dell’integrazione socio-lavorativa di minori stranieri non accompagnati e giovani migranti.

Ecco i dettagli.

Cosa finanzia il bando?

Il bando finanzia la realizzazione di percorsi di inserimento sociolavorativo per:

  • minori non accompagnati, compresi i titolari o richiedenti protezione internazionale, in fase di transizione verso l’età adulta;
  • giovani migranti che abbiano fatto ingresso in Italia come minori non accompagnati.

I percorsi di inserimento socio-lavorativo si basano sullo strumento della “dote individuale”, con la quale – insieme ad una dotazione monetaria – viene garantita l’erogazione di una serie di servizi di supporto alla valorizzazione e sviluppo delle competenze, all’inserimento socio-lavorativo e all’accompagnamento verso l’autonomia (formazione on the job, tirocinio), attraverso la costruzione di piani di intervento personalizzati.

Qual è la dotazione finanziaria?

La dotazione finanziaria del bando è di 4.8milioni di euro.

Chi può partecipare al bando?

Possono partecipare al bando i seguenti soggetti:

  • soggetti autorizzati allo svolgimento di attività di intermediazione a livello nazionale [1];
  • soggetti pubblici e privati accreditati dalle Regioni all’erogazione dei servizi per l’impiego e del lavoro.

Scadenza del bando

La scadenza del bando è fissata al 13 dicembre 2016. Tutti i dettagli per la candidatura sono sul sito Italia Lavoro.


note

[1] Ai sensi del d.lgs. n. 276/2003 Titolo II – Capo I e s.m.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube