Business | Articoli

Spese scolastiche detraibili: aumentano già dai redditi 2016

22 Novembre 2016


Spese scolastiche detraibili: aumentano già dai redditi 2016

> Business Pubblicato il 22 Novembre 2016



Lo sconto sulle spese della frequenza scolastica aumenta già dal 2016. Ecco i dettagli.

Il prossimo triennio vedrà raddoppiarsi lo sconto sulle spese di frequenza scolastica.
La quota del 19% di detrazione che oggi si può calcolare sulla quota di 400 euro per alunno (si legga Tutte le detrazioni per l’istruzione e la formazione), sarà difatti incrementata nei prossimi anni.

Come aumenta la detrazione spese scolastiche 2016-2018

Per esser precisi ad aumentare sarà proprio la quota su cui sarà possibile applicare la percentuale di detrazione del 19%. Essa passerà difatti da 400 euro a 800 euro nel 2018. L’incremento sarà graduale e l’anno di imposta di partenza sarà il 2016 per il quale la quota su cui calcolare le detrazioni sarà di 640 euro.

La proposta è contenuta in un DDL collegato alla manovra 2017, che è in queste ore in approvazione al Parlamento.

Ad approvazione compiuta – ma appare quasi scontata – le famiglie potranno inserire dunque in detrazione le spese che stanno pagando proprio in questi giorni per la frequenza scolastica dei propri figli.

La riduzione sarà di 121,60 euro per ogni figlio, per quest’anno e arriverà a 152 euro negli anni successivi.

Quali spese si possono detrarre?

Le spese che potranno essere sottoposte a detrazione sono quelle relative a scuole dell’infanzia, del primo ciclo di istruzione e della scuola secondaria di secondo grado, ovvero materne, elementari, medie e superiori.

Per delimitare il campo dell’applicazione con riferimento alle tipologie di spesa, si può fare riferimento al nostro approfondimento Termina la scuola: i documenti da conservare per la detrazione del prossimo anno.



Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI