Tech | Articoli

Facebook, come nascondere il passato imbarazzante

11 Febbraio 2017 | Autore:
Facebook, come nascondere il passato imbarazzante

Vediamo come nascondere sul nostro diario di Facebook vecchi post di cui non siamo molto orgogliosi e che potrebbero essere un po’ imbarazzanti.

Tutti noi abbiamo avuto da giovani un passato un po’ fuori dalle righe. Qualche alzata di gomito con gli amici, comportamenti un po’ al limite e altre storie imbarazzanti che non vorremmo rendere pubblici. Il diario di Facebook conserva tutta la nostra storia, e potrebbe precluderci delle opportunità se fosse visto da un possibile datore di lavoro.

Al giorno d’oggi è facile che qualcuno si faccia dei preconcetti per qualcosa che è accaduta nel passato. Proprio per questo potrebbe essere utile nascondere tutti i vecchi post imbarazzanti. Non tutti sanno che c’è una funzione di Facebook che ci viene in aiuto proprio in casi come questo.

Se abbiamo tanti post pubblici che vogliamo nascondere, andiamo in Impostazioni/Privacy. Nella sezione Chi può vedere le mie cose? selezioniamo Restringi il pubblico per i vecchi post sul tuo diario e clicchiamo su Solo vecchi post.

Assicuriamoci poi che le impostazioni per il diario siano quelle che effettivamente desideriamo. Per farlo andiamo, sempre da Impostazioni, in Diario e aggiunta tag. Per una maggiore privacy la prima, la quarta, la quinta e la settima opzione dovrebbero essere impostate su Amici.

Opzionalmente possiamo usare anche l’estensione per Chrome F___book Post Manager che consente di nascondere o cancellare i vecchi post in modo automatico. Si tratta però di uno strumento molto aggressivo che va utilizzato con attenzione.

Dopo averlo installato, dobbiamo andare nel Registro attività e cliccare sull’icona dell’estensione. Dalla finestra che si apre possiamo poi impostare i filtri per specificare anno, mese, il testo contenuto e quello che non deve essere presente. Sarà poi possibile cancellare sia i nostri post sia quelli creati da altri.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube