Diritto e Fisco | Articoli

Come si calcola la parcella di un avvocato?

7 marzo 2017


Come si calcola la parcella di un avvocato?

> Diritto e Fisco Pubblicato il 7 marzo 2017



L’avvocato a cui mi sono rivolta mi ha chiesto una parcella alta rapportata a quanto ottenuto dal giudizio. Trattandosi di una causa di lavoro, quali sono i parametri?

 

Il compenso dovuto dal cliente per lo svolgimento di un incarico ad un legale è demandato in prima battuta all’accordo fra cliente ed avvocato.

Sulla base delle nuove regole l’avvocato è tenuto, nel rispetto del principio di trasparenza, a fornire tutte le informazioni utili circa il costo che l’interessato dovrà sostenere per lo svolgimento della pratica affidatagli. Nel momento in cui il cliente chiede  di sapere quale sarà il costo da affrontare per spese legali, è obbligo dell’avvocato di rendergli noto il preventivo richiestogli. In ogni caso, in mancanza di specifiche pattuizioni, trovano applicazione i criteri stabiliti nei cosiddetti Parametri forensi. Se non c’è un accordo preventivo, pertanto, il nuovo sistema introdotto dal 3 aprile 2014 prevede il calcolo attraverso un Decreto del ministro della Giustizia che dà le indicazioni sulla base del tipo di controversia e del suo valore.

Nel caso che ci interessa i compensi sono dovuti per due attività prestate in favore della lettrice:

  1. un ricorso per decreto ingiuntivo concernente le retribuzioni non pagate avente un valore di € 15.008,
  2. una istanza di ammissione al passivo del fallimento di valore di circa € 72.000.

Per quanto riguarda il decreto ingiuntivo, applicando i parametri, i compensi dovuti sono così previsti:

  • Minimo € 270,00
  • Medio € 540,00
  • Massimo € 972,00

Gli scarti tra il minimo ed il massimo dipendono dalla difficoltà del ricorso o, anche, dalla somma richiesta con l’ingiunzione, visto che lo scaglione a cui queste indicazioni sono riferite, va da un minimo di € 5.201 ad un massimo di € 26.000. Più ci si avvicina al massimo dello scaglione, più è legittimo applicare i compensi nei loro valori più alti. Al compenso così stabilito va applicata una maggiorazione del 15% per spese generali.

Nel caso della lettrice, applicando il massimo di € 972, dovranno poi aggiungersi il 15% di spese generali e la Cassa Previdenza Avvocati in percentuale del 4%. Sul totale sarà calcolata l’iva nella misura del 22%. Il riepilogo finale, applicando il massimo, è il seguente:

  • Compenso tabellare € 972
  • Spese generali 15% € 145,80
  • Cassa Avvocati (4%) € 44,71
  • Totale imponibile € 1.162,51
  • Iva 22% su imponibile € 255,75
  • Totale € 1.418,26

Per quanto riguarda l’istanza di ammissione al passivo fallimentare, sovviene una indicazione del Consiglio Nazionale Forense, cioè l’organismo di rappresentanza istituzionale dell’avvocatura e che rappresenta l’intera classe forense. Esso, a questo proposito, nelle tabelle contenute nella delibera 3 Maggio 2013, ha previsto compensi che, per lo scaglione compreso tra € 52.000,01 ed € 260.000 ammontano ad € 2.900. A questi, come nel caso precedente, dovranno aggiungersi spese generali al 15%; Cassa Previdenza Avvocati al 4% ed iva. Nel caso in questione il valore su cui calcolare il compenso è di € 72.000. Il riepilogo è il seguente:

  • Compenso liquidabile: € 2.900
  • Spese generali 15% € 435,00
  • Cassa Avvocati 4% € 133,40
  • Iva 22% € 763,05
  • Totale € 4.231,45

Si tratta, come detto, di indicazioni che, però, vengono lasciate alla libera determinazione delle parti (cliente ed avvocato), essi costituiscono comunque un criterio nel caso di assenza di accordo.

Nel caso della lettrice, applicando i criteri di cui ho detto, il compenso per le due attività prestate potrebbe ammontare, orientativamente, ad € 5.649,71.

Articolo tratto da una consulenza dell’avv. Vincenzo Rizza

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI