HOME Articoli

Lo sai che? Se compro un bene usato c’è la garanzia?

Lo sai che? Pubblicato il 9 marzo 2017

Articolo di




> Lo sai che? Pubblicato il 9 marzo 2017

Ho preso in locazione un laser odontoiatrico e l’ho poi comprato ricevendo una fattura di “acquisto bene usato”. Ora si è rotto e chi me l’ha venduto dice che non è più in garanzia. Cosa posso fare?

Avendo il lettore acquistato l’apparecchiatura in questione per l’esercizio della sua professione, non è applicabile la normativa del Codice di Consumo con le relative tutele, ma quella ordinaria prevista dal codice civile concernente le garanzie per i vizi della cosa venduta. In particolare, il codice civile [1] stabilisce che il venditore è tenuto a garantire (trattasi di garanzia legale che, cioè, non necessita di essere appositamente pattuita per essere operante tra le parti) che la cosa venduta sia immune da vizi che la rendano inidonea all’uso a cui è destinata o ne diminuiscano in modo apprezzabile il valore. Questa garanzia, che è applicabile anche alla vendita di cose usate [2], prevede che il compratore (che , a pena di decadenza, deve fare denuncia del vizio entro otto giorni dalla scoperta, salvo che il venditore non abbia riconosciuto il vizio o l’abbia occultato, casi nei quali la denuncia non è necessaria) possa chiedere, a sua scelta:

  • o la risoluzione del contratto (che comporta la restituzione al compratore del prezzo, nonché delle spese e dei pagamenti legittimamente fatti per la vendita e la restituzione della cosa al venditore; è fatto salvo anche l’eventuale risarcimento al compratore dei danni subìti se il venditore non prova di avere ignorato senza sua colpa i vizi e l’eventuale risarcimento dei danni derivati dai vizi della cosa);
  • oppure la riduzione del prezzo.

La scelta fra le due opzioni è irrevocabile solo quando viene fatta in sede di domanda giudiziale.

Infine, l’azione del compratore si prescrive in ogni caso entro un anno dalla consegna della cosa.

Per ciò che attiene la riparazione, essa può essere pretesa dal compratore solo se fu espressamente garantito dal venditore (con apposita clausola contrattuale) il buon funzionamento della cosa venduta per un determinato periodo di tempo [3]. Quest’ultima garanzia (quella di buon funzionamento) non è una garanzia legale (cioè operante indipendentemente dalla volontà delle parti), ma opera solo se espressamente pattuita. In mancanza di tale garanzia convenzionale di buon funzionamento, valgono le regole suddette con la facoltà di scelta fra risoluzione e riduzione del prezzo e con l’avvertenza che, in ogni caso, l’aver precisato in contratto che è stato venduto un bene usato comporta che la promessa del venditore è determinata dallo stato del bene stesso conseguente al suo uso. Il chè significa che in un eventuale contenzioso andrà anche considerato se, ed in quale misura, l’usura pregressa abbia inciso sul vizio denunciato.

Circa, infine, la questione se il lettore possa far riparare il bene da altri, ovviamente ciò escluderebbe la risoluzione del contratto (in tal caso, infatti, egli sarebbe obbligato a restituire il bene al venditore avendone ottenuto in restituzione il prezzo), ma anche se scegliesse di chiedere solo la riduzione del prezzo, è probabile che in un eventuale contenzioso possa essere necessario far periziare l’apparecchiatura e, perciò, onde evitare lungaggini (sempre che egli preferisca la sola riduzione del prezzo) sarebbe ipotizzabile e possibile richiedere, tramite legale ovviamente, un accertamento tecnico preventivo [4] (che oggi può essere finalizzato anche semplicemente al fine di tentare una conciliazione fra le parti) che è quel mezzo processuale che accerta adesso, a mezzo di consulente nominato dal giudice, lo stato dell’apparecchiatura in vista del futuro (ipotizzabile) giudizio.

 

Articolo tratto da una consulenza dell’avv. Angelo Forte 

note

[1] Art. 1490 cod. civ.

[2] Cass. sent. n. 5251 del 2004 e sent. n. 806 del 24.01.1995.

[3] Art.1512 cod. civ.

[4] In base agli artt. 1513 cod. civ. e 696 e 696 bis cod. proc. civ.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI