Diritto e Fisco | Articoli

La subfornitura

17 febbraio 2017 | Autore:


> L’esperto Pubblicato il 17 febbraio 2017



Natura del contratto di subfornitura, obblighi delle parti, il pagamento del prezzo, termini e modalità di consegna. Il collaudo.

Con il contratto di subfornitura, un imprenditore si impegna a compiere per conto di un’impresa committente lavorazioni su prodotti semilavorati o su materie prime forniti dallo stesso committente, ovvero si impegna a fornire all’impresa prodotti o servizi destinati ad essere incorporati o comunque ad essere utilizzati nell’ambito dell’attività economica del committente o nella produzione di un bene complesso, in conformità a progetti esecutivi, conoscenze tecniche e tecnologiche, modelli o prototipi forniti dall’impresa committente.

Il contratto di subfornitura, regolato per la prima volta con L. 18-6 1998, n. 192, deve essere stipulato in forma scritta a pena di nullità. In esso devono essere precisati:

— i requisiti del bene o del servizio richiesti dal committente;

— il prezzo pattuito;

— i termini e le modalità di consegna, di collaudo, di pagamento.

Quanto agli obblighi del subfornitore:

— è fatto divieto di successivo subaffidamento senza autorizzazione del committente per un valore superiore al 50% dell’opera oggetto della fornitura;

— è responsabile del funzionamento e della qualità del prodotto o servizio fornito;

— deve tempestivamente segnalare difetti di materiali o di attrezzi fornitigli dal committente.

Quali sono i termini di pagamento del prezzo?

Per quanto riguarda i termini di pagamento, è stabilito che:

— il prezzo pattuito deve essere corrisposto in un termine che non può eccedere i sessanta giorni dal momento della consegna del bene o della comunicazione dell’avvenuta esecuzione della prestazione;

— in caso di mancato rispetto del termine di pagamento, il committente deve al subfornitore, senza bisogno di costituzione in mora, interessi corrispondenti al tasso ufficiale di sconto maggiorato di cinque punti percentuali;

— in ogni caso, la mancata corresponsione del prezzo entro i termini pattuiti costituisce titolo per l’ottenimento di ingiunzione di pagamento provvisoriamente esecutiva ai sensi degli artt. 633 e ss. c.p.c.

Il contratto di subfornitura costituisce una tipica situazione di dipendenza economica, poiché l’attività del subfornitore è organizzata in funzione delle esigenze del committente e le prestazioni ad esso destinate non hanno spesso altri sbocchi economici sul mercato. Alle parti, quindi, è fatto esplicito divieto di abusare della posizione di dipendenza economica in cui possono venire a trovarsi le imprese fornitrici o quelle committenti, così come è fatto divieto di inserire nel contratto clausole che consentano di modificare unilateralmente le condizioni contrattuali o che attribuiscano ad una delle parti la facoltà di recesso senza congruo preavviso, quando il contratto sia ad esecuzione continuata.

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI