Tech | Articoli

Come mettere al sicuro la rete WiFi di casa

20 febbraio 2017 | Autore:


> Tech Pubblicato il 20 febbraio 2017



Una piccola guida con i consigli da seguire per mettere in sicurezza la rete WiFi di casa e impedire l’accesso a hacker e a utenti non autorizzati.

Siamo sicuri che non ci siano persone che si connettono di nascosto alla nostra rete WiFi? Se una cosa del genere dovesse succedere, qualcuno potrebbe utilizzare la nostra connessione non solo per navigare su Internet per svolgere attività criminali, ma potrebbe anche accedere alle risorse degli altri dispositivi, come documenti, foto, video e altro.

Inoltre permettere ad altri di connettersi alla nostra rete WiFi comporterebbe la suddivisione della banda con altri dispositivi e di conseguenza questo potrebbe rendere più lenta la navigazione. Ecco quindi alcuni semplici accorgimenti per mettere al sicuro la rete WiFi di casa e ridurre il rischio che qualcuno possa accedervi di nascosto.

Aggiornare il firmware del router

I produttori rilasciano periodicamente aggiornamenti per il router che possono risolvere problemi di sicurezza e migliorare la compatibilità dei dispositivi che si connettono. Il firmware solitamente può essere scaricato dal sito del produttore, ma alcuni modelli hanno anche una funzione integrata in grado di aggiornarlo automaticamente. Durante l’aggiornamento il router sarà bloccato per qualche minuto, non dovremo in alcun modo spegnerlo e non potremo navigare.

Disabilitare il WPS

Il WPS (Wi-Fi Protected Setup) è una funzione presente in quasi tutti i router che consente di collegare un dispositivo WiFi configurando l’accesso attraverso la pressione di un tasto, senza quindi dover inserire la password. Questa funzione però potrebbe rendere il router più vulnerabile ed aumentare la probabilità che un hacker possa accedere alla rete WiFi anche senza avere la password. Il WPS può essere disabilitato accedendo al pannello di amministrazione del router: la procedura differisce a seconda del modello e la si può trovare sul manuale.

Cambiare la password predefinita

Ogni router viene venduto con impostata già la password per accedere al pannello di controllo e anche per collegarsi al WiFi. Di solito questa password è anche stampata su un’etichetta presente sul fondo del router o sul retro. Lasciare password predefinita renderebbe molto più facile per un pirata informatico collegarsi alla rete WiFi. È quindi consigliato modificarla con una molto più complessa e difficile da recuperare.

Nascondere l’SSID

Per impostazione predefinita i router hanno abilitata la funzione SSID (Service Set Identifier) che consente di visualizzare il nome della rete quando qualcuno prova a verificare la disponibilità di una connessione wireless nei paraggi. Questo potrebbe dare l’opportunità a un pirata di provare ad accedere usando qualche hack. Per rendergli le cose più difficili possiamo disabilitare l’SSID dal pannello di amministrazione del router: in questo modo, quando qualcuno vuole connettersi alla rete WiFi, ha bisogno sia dell’SSID che della password.

Impostare IP fissi

Assegnando un IP statico ai dispositivi WiFi di casa non solo rende le connessioni più veloci e anche più stabili. Migliora anche la sicurezza perché ci permette di verificare attraverso il pannello di amministrazione del router chi è connesso alla rete. In questo modo, se trovassimo un dispositivo non riconosciuto, saremo in grado di bloccarlo.

Abilitare il filtro per il MAC Address

Ogni dispositivo WiFi è identificato da un numero univoco chiamato MAC address. Per impedire che si possono collegare alla rete dispositivi non riconosciuti, è possibile impostare sul router un filtro usando appunto il MAC Address dei vari dispositivi. Per trovare il MAC Address del proprio computer, ad esempio, basta digitare il comando getmac nel Prompt dei comandi di Windows. Il MAC Address è indicato di solito anche sulla scatola del dispositivo.

Abilitare la rete ospiti

Se abbiamo degli amici o degli ospiti cui vogliamo consentire l’uso della connessione di casa per Internet, conviene abilitare sul router la rete ospiti. Si tratta di una rete WiFi creata appositamente per gli ospiti che consente loro di navigare ma ne impedisce l’accesso alla rete interna: quindi non potranno in alcun modo accedere ai nostri computer o agli altri dispositivi che abbiamo in casa. Naturalmente per la rete ospiti impostiamo una password differente da quella usata per la rete principale.

Disabilitare l’accesso remoto

Alcuni router consentono di accedere da remoto al pannello di amministrazione per controllare la rete di casa e configurare le varie impostazioni anche quanto non siamo in casa. Visto che difficilmente avremo la necessità di modificare le impostazioni del router quando siamo fuori, meglio disabilitare l’accesso remoto riducendo così le possibilità per un hacker di potersi intrufolare nella nostra rete.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI