Diritto e Fisco | Articoli

Sono in affitto, chi paga?

20 Febbraio 2017


Sono in affitto, chi paga?

> Diritto e Fisco Pubblicato il 20 Febbraio 2017



Spese di elettrodomestici, caldaia, termosifoni, tasse, spurgo, imposta sui rifiuti, canone Rai: tutto il regime della ripartizione dei costi tra padrone di casa e inquilino.

Uno dei capitoli più bollenti dell’affitto è la ripartizione delle spese tra padrone di casa e inquilino. In linea generale tutti sanno che le spese di manutenzione straordinaria spettano al locatore mentre quelle di manutenzione ordinaria, ossia derivanti dalla normale usura dei componenti dell’appartamento, spettano invece all’affittuario. Ma poi, nei fatti, ci sono numerose linee d’ombra che meritano di essere risolte caso per caso. A questo scopo dedichiamo questa rapida guida con la precisazione, comunque, che le parti possono accordarsi anche per una diversa ripartizione delle spese, per cui è sempre bene leggere prima cosa prevede il contratto.

Sono in affitto, chi paga caldaia e riscaldamento?

Per quanto riguarda le riparazioni della caldaia e dell’impianto di riscaldamento, al locatore spetta la sostituzione integrale e la manutenzione straordinaria. Invece la manutenzione ordinaria spetta all’inquilino che dovrà anche pagare il tecnico per la revisione periodica e l’aggiornamento del libretto.

Sono in affitto, chi paga la lavatrice?

Le normali riparazioni per l’uso quotidiano, la sostituzione dei filtri, le sostituzioni dei pezzi di ricambio usurati per l’uso quotidiano spettano all’inquilino. La sostituzione di parti meccaniche, come ad esempio il motore, o l’acquisto di una nuova lavatrice spetta al padrone di casa.

Sono in affitto, chi paga la spazzatura (Tari)?

L’imposta sui rifiuti grava sull’inquilino in quanto utilizzatore dell’appartamento e produttore della spazzatura. Su questo punto rinviamo all’approfondimento: Affitto chi paga la spazzatura?

Sono in affitto, chi paga le spese del bagno?

Se si ottura lo scarico del water o del lavandino, a pagare deve essere l’affittuario quando si tratti di un problema derivante dall’otturazione per il normale utilizzo (si pensi ai capelli caduti nel buco della vasca o ad altri oggetti). La sostituzione integrale dei tubi o dei pezzi del bagno, invece, spetta al padrone di casa.

Sono in affitto, chi paga le serrande?

Non poche volte si rompono le corde delle persiane per l’usura derivante dal logorio quotidiano. Questa spesa spetta all’inquilino, così come a lui spetta aggiustare il motore elettrico se c’è qualcosa nell’impianto che si inceppa. Invece la sostituzione integrale delle serrande spetta al padrone di casa.

Sono in affitto, chi paga la serratura di casa?

La sostituzione integrale spetta al locatore, mentre il rifacimento chiavi e serrature spetta al conduttore.

Sono in affitto, chi paga l’installazione dei doppi vetri?

Questa spesa spetta sempre al padrone di casa. Viceversa se i doppi vetri erano già presenti e si rompe invece il meccanismo di chiusura delle finestre, la spesa è dell’inquilino.

Sono in affitto, chi paga i pavimenti?

La sostituzione integrale del pavimento è una spesa che grava sul locatore, mentre la tinteggiatura grava sull’inquilino. È quest’ultimo che deve però provvedere alla sostituzione di una mattonella se la rompe per propria colpa.

Sono in affitto, chi paga citofono e allarme?

L’installazione o l’eventuale rifacimento votato dal condominio spetta al locatore; la riparazione per un guasto all’appartamento derivante da manutenzione ordinaria spetta all’inquilino.

Sono in affitto, chi paga il condizionatore?

L’ installazione e sostituzione, nonché l’adeguamento a leggi e regolamenti del condizionatore dell’acqua spetta al padrone di casa. Le spese di manutenzione ordinaria (come la pulizia annuale, gli impianto e filtri, la messa a riposo stagionale) spetta all’inquilino.

Sono in affitto, chi paga l’autoclave?

Spettano al locatore le spese di installazione e sostituzione integrale dell’impianto o di componenti primari (per esempio: pompa, serbatoio); l’inquilino invece deve provvedere alla manutenzione ordinaria, forza motrice, ricarica pressione serbatoio, ispezioni, collaudi, lettura contatore.

Sono in affitto, chi paga l’ascensore?

Le spese di manutenzione straordinaria come l’adeguamento alla legge spetta al padrone di casa. La normale manutenzione per i guasti dell’uso spetta all’inquilino.

Sono in affitto, chi paga lo spurgo?

Anche in questo caso, il padrone di casa deve provvedere solo alla manutenzione straordinaria, mentre l’inquilino deve pagare la manutenzione ordinaria e la disotturazione dei pozzetti.

Sono in affitto, chi paga il canone Rai

Se l’appartamento è dotato di televisione, il canone Rai è a carico dell’inquilino in quanto utilizzatore della tv.

Sono in affitto, chi paga l’Imu

Il pagamento dell’Imu spetta solo al padrone di casa e non all’inquilino, trattandosi di imposta sulla proprietà dell’immobile e non sul possesso o sulla detenzione. Sul punto leggi: Affitto, Imu e Tasi: cosa paga l’inquilino?

note

Autore immagine: 123rf com


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI