HOME Articoli

Lo sai che? Carta del docente 2017: che cos’è e come usarla

Lo sai che? Pubblicato il 22 febbraio 2017

Articolo di




> Lo sai che? Pubblicato il 22 febbraio 2017

Un’applicazione on line consente agli insegnanti della scuola pubblica di spendere fino a 500 euro in formazione: libri, corsi, teatro, cinema, musei…

Anche durante il 2017, e comunque fino alla fine dell’anno scolastico in corso, gli insegnanti di ruolo della scuola pubblica possono usufruire della Carta del docente, che consente di utilizzare, attraverso una sorta di salvadanaio elettronico, un bonus di 500 euro per la formazione.

Si tratta di un’applicazione disponibile on line che permette l’ingresso a migliaia di enti ed esercenti accreditati tra musei, aree archeologiche, enti formativi ed universitari, istituzioni scolastiche.

Nello specifico, la Carta del docente 2017 consente di utilizzare i 500 euro per:

  • acquistare libri e testi anche in formato digitale, pubblicazioni e riviste utili all’aggiornamento professionale, hardware e software di supporto per il lavoro;
  • iscriversi a corsi di aggiornamento e di qualificazione delle proprie competenze professionali svolti da enti accreditati dal Miur;
  • iscriversi a corsi di laurea (magistrale, specialistica o a ciclo unico) che abbiano a che fare con il profilo professionale dell’insegnante;
  • acquistare biglietti per rappresentazioni teatrali, cinema, musei, mostre, eventi culturali o spettacoli dal vivo;
  • partecipare ad iniziative allineate con le attività contenute nel piano triennale dell’offerta formativa delle scuole e nel Piano nazionale di formazione.

Chi può beneficiare della Carta del docente 2017

Possono beneficiare della Carta del docente 2017:

  • i docenti di ruolo a tempo indeterminato delle Istituzioni scolastiche statali, sia a tempo pieno che a tempo parziale, compresi i docenti che sono in periodo di formazione e prova;
  • i docenti dichiarati inidonei per motivi di salute [1];
  • i docenti in posizione di comando, distacco, fuori ruolo o altrimenti utilizzati;
  • i docenti nelle scuole all’estero o delle scuole militari.

Come ottenere la Carta del docente 2017

Per accedere all’applicazione on line su cui ottenere la Carta del docente 2017 è necessario avere lo Spid, cioè l’identità digitale rilasciata da uno dei provider accreditati. Altro non è che un codice Pin unico che permette l’accesso a tutti i servizi erogati dalla Pubblica amministrazione (quindi anche la Carta del docente).

Ottenuto lo Spid, è sufficiente collegarsi alla pagina web cartadeldocente.istruzione.it per creare i propri bonus e cominciare ad utilizzare i servizi previsti dalla Carta del docente. Sul menù si troverà la voce «crea buono». Cliccandoci sopra sarà possibile acquistare online il bene o il servizio desiderato. Quindi, si inserisce l’importo del buono, al quale viene allegato un codice Qr, un codice a barre o un codice alfanumerico. In sostanza, un codice di identificazione che si può stampare o salvare sul tablet o sullo smartphone e presentare al momento dell’acquisto del bene o all’ingresso del cinema, del teatro, del locale aderente all’iniziativa.

I 500 euro della Carta del docente possono essere spesi in qualsiasi momento nell’arco dell’anno scolastico (il concerto di Vasco ad agosto non vale).

note

[1] Art. 154, Dlgs. n. 297/1994.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

2 Commenti

  1. Bene il bonus docente, ma gli assistenti tecnici di laboratorio che collaborano con gli insegnanti non hanno diritto? si parla tanto di formazione ma dove??
    eppure le attività di laboratorio le preparano gli assistenti tecnici. I primi ad essere formati con nuove innovazioni tecnologiche dovrebbero essere proprio loro.
    discriminazione sempre sul personale ATA

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI