HOME Articoli

Lo sai che? Come fare perché la mia eredità non vada a persone sgradite?

Lo sai che? Pubblicato il 15 marzo 2017

Articolo di




> Lo sai che? Pubblicato il 15 marzo 2017

Sono vedova, senza figli nè genitori. Il mio fratellastro è morto, lasciando moglie ed un figlio. Ho dei risparmi derivanti dalla pensione di invalidità. Cosa devo fare perché loro non ereditino?

Allo stato attuale, ossia ipotizzando oggi l’apertura della successione della lettrice, il suo patrimonio verrebbe devoluto al figlio del suo fratellastro premorto. La ragione di ciò è da ricercarsi nel fatto che il nipote (figlio del fratellastro) è unico discendente di quest’ultimo, il quale sarebbe stato l’unico erede laddove ancora in vita dal momento che non vi sono ulteriori ascendenti successibili. Poiché tuttavia, il fratellastro della lettrice è premorto a quest’ultima si applicherebbe in caso di successione il meccanismo della rappresentazione, secondo il quale al fratello premorto del defunto succedono i discendenti nella stessa posizione del primo. Nel caso prospettato, inoltre pare di capire che non vi siano altri ascendenti potenziali successibili, pertanto il figlio del fratellastro verrebbe a essere destinatario dell’intera eredità.

Per sfuggire a questa ipotesi di successione legittima si può suggerire alla lettrice di recarsi presso un notaio di fiducia per stipulare un testamento pubblico (per legge, infatti, quest’ultima è l’unica forma di testamento ammessa per i ciechi e le lettrice è non vedente) in cui nominare uno o più eredi di suo gradimento.

Articolo tratto da una consulenza dell’avv. Enrico Braiato


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI