HOME Articoli

Lo sai che? Assegni familiari per maternità anche per co.co.co., co.co.pro e professionisti senza cassa

Lo sai che? Pubblicato il 20 settembre 2012

Articolo di




> Lo sai che? Pubblicato il 20 settembre 2012

Gli iscritti alla gestione separata Inps hanno diritto agli assegni familiari per il periodo di congedo di maternità o parentale.

Una recente circolare ha appena chiarito [1] che gli iscritti alla gestione separata dell’Inps [2] (e quindi i titolari di contratti di collaborazione esterna come co.co.co. e co.co.pro., nonché i professionisti senza cassa e gli associati in partecipazione) hanno diritto agli assegni familiari per il periodo di congedo di maternità o parentali.

In altre parole, sia in caso di congedo per maternità (ordinario e/o anticipato o prorogato e anche con riferimento alle ipotesi di adozione e affidamento), sia in caso di congedo di paternità, o nei casi di contribuzione figurativa per congedo parentale, l’assegno familiare spetta anche a chi ha firmato un contratto di collaborazione esterna (sempre che non risultino iscritti ad altra gestione pensionistica o siano pensionati).

Ricordiamo infine che la predetta contribuzione figurativa (operata appunto con l’iscrizione alla gestione separata dell’Inps, dai titolari di co.co.co. e co.co.pro.) dà diritto a questi ultimi alla pensione. Anche la pensione, al pari degli assegni familiari, viene calcolata con criteri differenti da quelli dei comuni  contratti di lavoro subordinato.

 

 

note

[1] Circolare INPS n. 114 del 18.09.2012.

[2] Art. 2, comma 26, legge n. 335/1995.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI