Donna e famiglia | Articoli

Donne: attenzione alla truffa romantica

23 febbraio 2017 | Autore:


> Donna e famiglia Pubblicato il 23 febbraio 2017



Si moltiplicano i casi di donne ingannate da presunti corteggiatori online che, dietro promesse di matrimonio e amore eterno, riescono ad estorcere alle povere vittime molto denaro.

Internet ed in particolare i social network rappresentano la piazza virtuale in cui persone provenienti da tutto il mondo riescono ad incontrarsi, a stringere amicizia e, talvolta, anche ad innamorarsi. Le distanze vengono abbattute grazie alla possibilità di chattare in tempo reale o di parlare attraverso la webcam, quasi come se si fosse faccia a faccia. Tali strumenti consentono anche alle persone più sole di interagire con l’esterno e di creare dei legami di diversa natura. Purtroppo non tutti utilizzano questi canali per scopi nobili, anzi, al contrario, molti ne fanno un uso distorto e aumentano i casi di truffe online.

Negli ultimi tempi si sente molto parlare, anche attraverso importanti trasmissioni televisive, della cosiddetta truffa romantica. La truffa romantica vede come vittime predestinate le donne che vengono contattate attraverso i social network da uomini che si dichiarano interessati a conoscerle e ad approfondire l’amicizia. Si tratta sempre di profili falsi, con fotografie rubate qua e là. Ad esempio, sono stati creati dei profili relativi a militari americani di alto grado, che si definivano vedovi o single, desiderosi di stringere amicizia a scopo matrimonio. Gli stessi, informati dell’illecito utilizzo del proprio nome e della propria immagine hanno prontamente chiarito l’equivoco, confermando di avere subito un vero e proprio furto d’identità.

Le vittime della truffa romantica vengono dunque avvicinate da questi uomini che si presentano, dalla falsa fotografia esposta in bacheca, di bell’aspetto, prestanti e di sani principi. Il corteggiamento inizia subito con conversazioni ricche di belle frasi, di poesie e di romanticismo a tutto tondo. Da quanto emerso anche dalle indagini internazionali sul punto, si tratta di organizzazioni criminali che operano sfruttando le debolezze psicologiche delle donne che contattano, in quanto riescono ad avvicinarsi a delle particolari tipologie di persone, ad esempio di età avanzata, diversamente abili o comunque più facili da circuire. Le donne truffate, che hanno avuto il coraggio di denunciare, hanno evidenziato come questi corteggiatori virtuali riuscissero a dire sempre la parola giusta al momento giusto, confortandole nei momenti tristi e rappresentando quasi una spalla sulla quale appoggiarsi nelle situazioni di difficoltà.

Dopo un corteggiamento di qualche mese, condito con telefonate, invio di qualche regalo e promesse di ogni genere, partono le richieste di soldi, motivate dalla necessità di sbloccare un importante pacco fermo ad una imprecisata dogana, o di pagare le spese mediche per una figlia inesistente. In taluni casi, il denaro viene addirittura richiesto per la ristrutturazione di una casa nella quale andare in futuro ad abitare insieme, con relative fotografie (false) della progressione dei lavori.

Le vittime, ormai innamorate, o ingenuamente coinvolte in questo fasullo rapporto, inoltrano con fiducia il denaro richiesto, investendo a volte anche tutti i propri risparmi, aspettando finalmente il momento di unirsi alla persona amata: momento che però non arriverà mai. Dopo avere incassato i soldi, i profili vengono chiusi definitivamente per poi prendere altri nomi e colpire di nuovo con le stesse modalità.

Nonostante, logicamente, soprattutto nell’era moderna, sia normale fare amicizia e trovare l’amore attraverso questi nuovi canali, soprattutto quando si tratta di soldi, occorre usare sempre molta attenzione, evitando di donarli a chi non si conosce, o si conosce ancora troppo poco, per non incappare in queste doppie delusioni in cui viene ferito il cuore e il portafogli.

Coloro che hanno subito o stanno ancora subendo una truffa romantica devono innanzitutto interrompere i contatti con questi falsi corteggiatori, evitando di dare loro altro denaro, e provvedere immediatamente alla denuncia presso la Polizia postale. Non bisogna vergognarsi perchè con la denuncia è possibile salvare da questo inganno tante  vittime innocenti.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

7 Commenti

    1. Può rivolgersi alle Forze dell’Ordine (Carabinieri- Polizia) e sporgere denuncia.
      Le suggerisco inoltre di interrompere le comunicazioni con il corteggiatore virtuale, evitando di versare denaro o dare informazioni circa conti bancari, password e così via.

  1. Mamma mia non sapevo che ci fossero cosi tante galline – pollastre (donne) che si fanno infinocchiare on-line !
    Care pollastre mettevi nei panni del povero truffatore
    (più facile che sia una donna truffatrice del resto gioca in casa perciò sa cosa deve fare per fregare ben bene una sua simile )per diversi mesi il truffatore o la truffatrice deve affrontare un duro lavoro telematico per poter cucinare ben bene la donna -pollastra sua vittima on-line e se guardiamo bene alla fine non è nemmeno una truffa vera e propria poiché la vittima è lei stessa la donna vittima che si auto -illude e che spera di poter acquistare on-line un uomo oggetto e sottometterlo ai suoi voleri prestandogli del denaro !
    La morale della favola è questa : la donna vittima di questa truffa vorrebbe fare la furba però resta buggerata !
    Sto facendo esattamente al contrario gli stessi identici ragionamenti femminili che abitualmente voi donne fate sempre per giustificare una donna truffatrice quando è un uomo vittima della stessa identica truffa !
    Per la cronaca sono quasi sempre solo uomini le vittime di questo tipo di truffe romantiche o a sfondo sessuale con annesse estorsioni in molti casi !
    Nessun uomo però va a fare una denuncia !
    Quei pochi uomini coraggiosi che fanno una denuncia per fatti uguali,simili o anche peggiori vengono presi per il culo pure a mezzo stampa e vengono derisi da voi donne !

  2. La solita vecchia storia sessista femminista italiana in voga da oltre mezzo secolo !
    Se sono 10.000 mila uomini ad essere vittime di una truffa romantica e le carnefici (truffatrici ) sono 10.000 mila donne tutto va bene !
    Questi 10.000 mila uomini truffati sono dei poveri stronzi illusi che dovevano fare attenzione , oppure voi donne li considerate anche pubblicamente dei depravati o addirittura rei di aver fatto qualcosa a danno delle donne criminali che li hanno truffati !
    Se invece ad essere truffate o vittime di un tentativo di truffa romantica sono solo 100 donne apriti o cielo voi donne fate un sacco di casini !
    Sono un uomo e dal mese di Marzo del 2001 (la prima volta che navigato in internet ) ad oggi Maggio 2018 sono rimasto vittima di circa 600 tentativi di truffa romantica e nel 90 % cento dei casi le truffatrici on line erano tutte donne (solo il 10 % cento erano uomini i truffatori on-line che si spacciavano per donne ).
    Dal 2001 ad oggi 2018 sono rimasto vittima anche di 20 tentativi di ricatto sessuale ed estorsione sempre on-line !
    Mi sono sempre arrangiato con il fai da te per sistemare queste truffatrici o truffatori on-line li ho ignorati o presi per il culo !
    Cosa dovrei dire ???

  3. Una donna femminista ha scritto in internet che ben 6,7 milioni di uomini hanno usano nel 2017 i siti on-line di incontri dove un maschio paga per conoscere qualche femminuccia e alla fine viene sempre truffato poiché non conosce mai nessuna femminuccia !
    Questa a casa mia si chiama truffa ed è evidente anche che il bersaglio di questi siti on-line di incontri truffa sono solo gli uomini !
    Stranamente nessuno diffonde tale notizia né ci sono proteste o avvertimenti su tale truffa molto diffusa da 2 decenni on -line a danno degli uomini sicuramente è certamente essendo la vittima di sesso maschile tutto va bene !
    Nel stesso sito c” era scritto che le donne che usano i siti di incontri on-line erano solamente 300.000 mila nel 2017 e che sono tutte vittime di una truffa !
    Riepilogando 6,7 milioni di uomini che vengono tutti truffati dai siti di incontri on-line dopo aver pure pagato profumatamente non sono vittime di nessuna truffa !
    300.000 mila donne che molto probabilmente sono pure esentate dal pagare soldi se si iscrivono ad un sito
    di incontri on-line sono tutte povere vittime truffate romanticamente .

  4. Sono decine o centinaia di migliaia gli uomini italiani vittime di una truffa romantica perpetrata da luride donne truffatrici !
    Perché voi donne che vi lamentate sempre e che fate sempre finta di essere le povere vittime di qualche torto o attività criminale a vostro danno trascurate questo particolare ?
    L ” uomo truffato o vittima di una violenza femminile è quasi impossibile che la denunci anche perché nei tribunali sessisti femministi italiani è quasi impossibile che condannino una donna criminale per un reato perpetrato a danno di un uomo .
    Per questa ragione logica è pratica un uomo truffato da una lurida donna truffatrice è quasi impossibile che faccia una regolare denuncia .
    Per la cronaca se tutti gli uomini vittime di una truffa o anche di un tentativo di truffa la denunciassero subito nel giro di sole 48 ore presumo che verrebbero fatte in Italia non meno di 20 mila denunce .
    Nel giro di meno di una settimana sono rimasto vittima di ben due tentativi di truffa romantica via
    internet due donne truffatrici hanno tentato di truffare il sottoscritto uomo (vittima predestinata di queste truffe romantiche ) .
    Non credo affatto che ci siano in Italia tante povere femminuccie che subiscano truffe romantiche o tentativi di truffa !

  5. Gli uomini andrebbero avvisati a star molto attenti alle truffe ed estorsioni che imperversano sul WEB poiché sono gli uomini le potenziali vittime esclusive o quasi !
    Gli uomini andrebbero anche istigati a far sempre una bella denuncia se sono vittime di donne truffatrici o di
    altro genere criminale .
    Abitualmente gli uomini fin da bambini sono costretti per cultura e per educazione ad accettare eventuali violenze femminili e a tacere sempre stando zitti è buoni .
    Infine anche la società femminista italiana quando gli uomini diventano adulti li costringe per cultura femminista e per leggi femministe a star sempre zitti é buoni e a non fare mai denunce se sono vittime di violenza femminile o di qualche torto o angheria per mano femminile .
    Agli uomini italiani non gli viene mai insegnato fin da bambini a diffidare delle donne o a ritenerle delle potenziali criminali !
    Anzi agli uomini italiani sono fin da bambini indottrinati da criminali dogmi femministi assurdi perciò sono solo gli uomini ad essere privi o quasi di difese !
    Le donne italiane non hanno nessun bisogno di essere istigate a far denunce o a diffidare del sesso maschile e sono anche tutelate da leggi femministe italiane e tutto ciò gli viene insegnato fin dal “asilo !

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI