Diritto e Fisco | Articoli

Capitale sociale e riserve nelle società per azioni

25 febbraio 2017 | Autore:


> L’esperto Pubblicato il 25 febbraio 2017



L’elemento patrimoniale nelle Spa, riserva facoltativa o straordinaria, riserva statutaria e riserva da sovrapprezzo di azioni.

Il capitale sociale minimo della s.p.a. non può essere inferiore alla somma di 50.000 euro (art. 2327).

Per assicurare la stabilità del capitale sociale di fronte a perdite che possono verificarsi in singoli esercizi e per dotare la società di nuovi mezzi finanziari sono previsti dei fondi di riserva (o riserve) che sono, appunto, immobilizzazioni di utili imposti dalla legge o dallo statuto o, eventualmente, sono volontariamente create dall’assemblea.

L’art. 2430 stabilisce che dagli utili netti annuali della s.p.a. deve essere dedotta ed accantonata una quota, in misura corrispondente almeno alla ventesima parte di essi, fino a raggiungere il quinto del capitale sociale.

Tale fondo di riserva (riserva legale, in quanto imposto dalla legge) è infruttifero per i soci e non può mai essere distribuito come utile (cd. vincolo di indisponibilità); esso può essere diminuito, per far fronte ad esigenze di carattere eccezionale, ma deve essere reintegrato non appena le condizioni della società lo consentano.

Accanto alla riserva legale, esistono altri tipi di riserve:

Riserve (tipi)

1- Riserva facoltativa o straordinaria

– Può essere costituita, in aggiunta a quella legale, per una prudente amministrazione, con delibera dell’assemblea ordinaria.

– È distribuita tra i soci all’atto della liquidazione della società.

2- Riserva statutaria

– Può essere imposta dall’atto costitutivo, in aggiunta a quella legale, al fine di rafforzare la posizione economica della società.

– Può essere distribuita solo previa modifica dello statuto.

3- Riserva da sovrapprezzo di azioni

– È una speciale riserva costituita dalle somme riscosse dalla società per l’emissione di azioni ad un prezzo superiore al valore nominale o in occasione della conversione di obbligazioni.

– È parzialmente indisponibile, poiché non può essere distribuita fino a quando la riserva legale non abbia raggiunto il quinto del capitale sociale (art. 2431).

4- Riserva occulta

– È quella risultante dall’espediente contabile di stimare alcune attività sociali ad un valore inferiore a quello effettivo, al fine di dissimulare utili effettivamente conseguiti per evitare la loro distribuzione agli azionisti o la tassazione fiscale.

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI