Diritto e Fisco | Articoli

Tatuaggi cancerogeni

24 Settembre 2012
Tatuaggi cancerogeni

Un rapporto allarmante l’ultimo pubblicato dalla Commissione Europea sulla sicurezza dei prodotti non alimentari (cosiddetto Rapex): secondo lo studio, ben 14 inchiostri usati per fare tatuaggi sarebbero cancerogeni.

Tali inchiostri, prodotti da una casa americana (la “Intenze”), sono regolarmente commercializzati in Italia e contengono una sostanza altamente nociva, considerata cancerogena, mutogena, tossica e sensibilizzante.

Gli inchiostri, corrispondenti ad altrettante variazioni di colore, si chiamano ‘Coral’, ‘Dragon Yellow’, ‘Egg Shell’ (altra variazione di giallo), ‘Lemon Yellow’, ‘Maroon’ (rosso scuro), ‘Maroon Honey’ (miele), ‘Mustard’, ‘Persian Red’, ‘Rubber Doll’ (arancio), ‘Salmon’, ‘Sangria’, ‘Sunburn’ e ‘Yellow Orchid’.

Dall’elenco qui sopra stilato sembrerebbe di capire che la sostanza potenzialmente dannosa sia ricollegabile a un uso più o meno intenso del giallo e delle sue variazioni.

Il rischio deriverebbe dalla permanenza di tale sostanza sulla pelle. Pertanto il sito dell’ADUC ha già suggerito di una “rapida cancellatura di quanto costosamente e pazientemente realizzato. Magari cambiando colore.”



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube