HOME Articoli

Lo sai che? Parafarmacie: si alla croce sull’insegna, purché blu

Lo sai che? Pubblicato il 27 settembre 2012

Articolo di




> Lo sai che? Pubblicato il 27 settembre 2012

Croce verde per le farmacie, croce blu per le parafarmacie.

Le parafarmacie possono dotarsi dell’insegna a forma di croce, purché sia di colore diverso dal verde, affinché i cittadini non le confondano con le farmacie vere e proprie.

Lo ha stabilito il Tar Lazio in una recente sentenza [1], ricordando come l’uso della croce verde sia riservato solo alle farmacie che operano all’interno del sistema sanitario nazionale, in modo da essere immediatamente riconoscibili dagli utenti, per le strade, in caso di necessità.

I Comuni dunque non possono vietare alle parafarmacie di utilizzare il simbolo crociato, purché di colore diverso dal verde.

Nel caso invece contrario, di violazione del divieto da parte della Parafarmacia, è il Comune a farsi carico di ordinare la rimozione del segno illegittimo: sia per via del dovere di vigilanza che spetta all’ente (tenuto a verificare la regolare attuazione dell’autorizzazione rilasciata all’esercizio dell’attività), sia per il dovere di reprimere tutte le forme di abusivismo nell’utilizzo di impianti pubblicitari.

 

 

note

[1] Tar Lazio, sent. 7697/12.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI