Diritto e Fisco | Articoli

Fotografare di nascosto una persona è reato?

5 marzo 2017 | Autore:


> Diritto e Fisco Pubblicato il 5 marzo 2017



Se sei ai giardini pubblici e, senza che te ne accorga, ti scattano una foto non è reato.

Fotografare di nascosto una persona in un  «luogo pubblico», senza il suo consenso e senza che se ne accorga, è possibile e non costituisce reato. Diversamente, costituisce illecito fotografare continuamente qualcuno o scattare una fotografia ad un soggetto che si trovi in un luogo privato.

Quali sono i luoghi pubblici e quali quelli privati?

È «pubblico» un luogo al quale si possa accedere liberamente e senza limitazioni (ad esempio un giardino pubblico, una piazza, una strada) mentre è luogo aperto al pubblico un posto di proprietà privata al quale l’accesso sia consentito secondo le condizioni dettate dal proprietario o dal gestore (ad esempio il cinema, il teatro, il centro commerciale, il bar e via dicendo).

Sono, invece, privati i luoghi non accessibili a tutti nei quali si compiono gli atti di vita privata (ad esempio la casa, compreso il cortile, il garage, la cantina, l’orto, il terrazzo, la roulotte o la tenda).

Posso fotografare chiunque, sempre?

In generale, come abbiamo già anticipato:

  • non costituisce reato fotografare qualcuno, anche senza il suo consenso, se si trovi in un luogo pubblico o (anche) aperto al pubblico;
  • costituisce reato fotografare qualcuno (senza consenso) mentre è in un luogo privato o fotografarlo (anche se in luogo pubblico) continuamente creando in lui/lei ansia e fastidio (con un comportamento ai limiti dello stalking).

In questo caso si viola la privacy della persona ritratta, commettendo il reato di interferenza illecita nella vita privata [1].

Il reato di interferenze illecite nella vita privata si realizza quando un soggetto:

  • con l’utilizzo di strumenti di ripresa visiva o sonora,
  • nell’abitazione altrui o in luoghi di privata dimora o nelle appartenenze di essi,
  • si procuri, senza il consenso, notizie o immagini attinenti alla vita privata altrui
  • ovvero divulghi tali notizie o immagini.

La pena prevista per questo reato è della reclusione da sei mesi a quattro anni.

Posso divulgare la fotografia?

Il fatto che scattare la fotografia in luogo pubblico non costituisca reato non rende lecita anche la divulgazione dell’immagine!

Puoi scattare la fotografia, stamparla e conservarla presso la tua abitazione, ma non puoi assolutamente pubblicarla su un social network (né divulgarla in altro modo) senza il consenso della persona ritratta.

La legge sul diritto d’autore prevede, infatti, che le immagini raffiguranti una persona non possano essere pubblicate senza il suo consenso [2].                                                                                                                     

In caso di soggetti minori di età il consenso dovrà essere prestato dai genitori o dagli esercenti la responsabilità genitoriale.

Il consenso non può essere implicito, presunto o tacito, ma unicamente espresso.

La divulgazione di un’immagine non autorizzata, in particolare di un minore, realizza sempre una lesione all’immagine e non solo se si tratta di immagini offensive o pregiudizievoli.

Ovviamente vi sono delle eccezioni a questo principio, in caso di:

  • una persona nota;
  • una persona ricoprente un pubblico ufficio;
  • necessità di giustizia o di polizia;
  • scopi scientifici, didattici o culturali;
  • fatti, avvenimenti, cerimonie di interesse pubblico o svoltisi in pubblico [3].

Attenti, dunque, a ciò che pubblicate su internet se non avete il consenso dei diretti interessati.

note

[1] Art. 615 bis cod. pen.

[2] Art. 96 L. n. 633 del 22.4.1941.

[3] Art. 97 L. n. 633 del 22.4.1941.

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

2 Commenti

  1. L’autobus può essere considerato luogo pubblico o aperto al pubblico?
    è possibile scattare foto a persone dentro un autobus senza il loro consenso?

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI