L’esperto | Articoli

Il credito del professionista

4 Marzo 2017 | Autore:
Il credito del professionista

Decreto ingiuntivo e opposizione: la prova per il credito del professionista per i compensi derivanti dal mandato ricevuto dal cliente.

Per quel che attiene alla richiesta di pagamento fatta valere dal professionista per i compensi derivanti dall’attività professionale espletata, i documenti prodotti nel monitorio, in quanto di formazione unilaterale, non risultano più necessari per far valere la pretesa.

Onere probatorio del professionista

Secondo la giurisprudenza, infatti, «Mentre ai fini dell’emissione del decreto ingiuntivo a norma dell’art.  636  c.p.c.  la  prova dell’espletamento dell’opera e dell’entità delle prestazioni può essere utilmente fornita con la produzione della parcella e del relativo parere della competente associazione professionale, tale documentazione non è più sufficiente nel giudizio di opposizione, il quale si svolge secondo le regole ordinarie della cognizione e impone, quindi, al professionista, nella sua qualità di attore, di fornire gli elementi dimostrativi della pretesa, con la conseguenza che il giudice di merito non può assumere come base di calcolo per la determinazione del compenso le esposizioni di detta parcella contestate dal debitore» [1].

In giurisprudenza si osserva, inoltre, che al fine di determinare l’onere probatorio a carico del professionista e di investire il giudice del potere-dovere di verificare la fondatezza della contestazione mossa dall’opponente, non è necessario che quest’ultima abbia carattere specifico, essendo sufficiente anche una contestazione di carattere generico [2].


note

[1] Cass. civ., 17-3-2006, n. 5884.

[2] Cass. civ., 30-7-2004, n. 14556.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube