Tech | Articoli

ShotSpotter dice alla polizia dove sono i cecchini

7 marzo 2017 | Autore:


> Tech Pubblicato il 7 marzo 2017



Per catturare i criminali la polizia americana si è dotata di una tecnologia sofisticata chiamata ShotSpotter in grado di rilevare la provenienza degli spari.

Nelle serie poliziesche americane che passano in tv spesso si vedono utilizzare tecnologie incredibili per catturare i criminali. Molte sono frutto di fantasia, ma è pur vero che gli strumenti messi a disposizione delle forze dell’ordine statunitensi sono molto avanzati.

Il fatto è che negli Stati Uniti il tasso di diffusione delle armi è molto più alto che in altri Paesi e gli scontri a fuoco sono all’ordine del giorno. Per combattere la criminalità la polizia americana ora può contare su un sistema altamente tecnologico chiamato ShotSpotter in grado di rilevare la posizione dei cecchini e di conseguenza aiutare nella loro cattura.

Questo sistema utilizza una serie di sensori acustici posizionati a circa 30 piedi di altezza rispetto al suolo: per un’area di un miglio quadrato ne vengono installati circa 15-20. I sensori utilizzano il suono prodotto dallo sparo per identificare la posizione da cui proviene e così informare la polizia dove si trova il criminale.

ShotSpotter non si limita a rilevare solo la posizione, ma è anche in grado di fornire il numero di colpi sparato e il tipo di arma usato. Tutte queste informazioni sono raccolte dalla centrale operativa che poi le comunica agli agenti attraverso l’app per smartphone o via computer. In questo modo quando la polizia giunge sulla scena del crimine, sa già come muoversi.

Dalla velocità dell’intervento può dipendere la vita o la morte di persone innocenti, e ShotSpotter è sicuramente uno strumento molto utile. Inoltre il sistema è sempre attivo e quindi avverte in tempo reale la centrale di polizia di un crimine, senza dover aspettare che ci sia una segnalazione al 911 da parte di qualcuno.

ShotSpotter è già installato in oltre 60 città degli Stati Uniti tra cui Oakland, San Diego, San Francisco, Wilmington, North Carolina, Trenton, New Jersey e New York City. Rientra nell’iniziativa Smart Cities voluta dalla Casa Bianca quando era ancora presidente Barack Obama.

Fortunatamente l’Italia è un Paese molto diverso dagli Stati Uniti e la diffusione delle armi è molto più controllata. La speranza è che non passi mai anche da noi l’assurda idea che i cittadini debbano essere liberi di portare con se un’arma per difendersi e che non ci sia mai bisogno di installare ShotSpotter nelle nostre città.

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI