Diritto e Fisco | Articoli

Trust costituito all’estero: devo pagare le tasse?

28 marzo 2017


Trust costituito all’estero: devo pagare le tasse?

> Diritto e Fisco Pubblicato il 28 marzo 2017



Ho costituito a Londra una Ltd e aperto un Trust. Il 70% delle quote della Ltd sono state conferite al trust. Ora mi chiedono 7000 sterline di tasse ogni 6 mesi. Devo pagare?

Purtroppo, l’operazione che è stata proposta alla lettrice, ed è stata attuata, sembra differire rispetto a quanto ella immaginava che fosse.

La lettrice, infatti, ritiene di aver costituito una società e di esser beneficiaria di un trust che ne detiene le quote. In tale società avrebbero dovuto esser trasferiti uno o più immobili di sua proprietà. Ma non vi è traccia della denominazione del trust, della sua esistenza, dell’atto (deed) che contiene tutte le regole di funzionamento. Insomma, non sembra che questo trust sia mai esistito o, se esiste, la lettrice non lo conosce nei dettagli e questo è ancora più grave. Non sono rilevati accordi o contratti firmati con i quali la lettrice si era obbligata a pagare sia chi fa l’amministratore della Ltd sia chi fa il trustee sia i costi amministrativi della gestione della società e del trust.

La richiesta di compensi non è supportata da alcun accordo. Se l’operazione doveva esser a protezione del patrimonio, gli immobili avrebbero dovuto esser trasferiti immediatamente. Ma non li ha ancora trasferiti e allora è lecito chiedersi che senso abbia avuto questa operazione.

 

Articolo tratto da una consulenza del dott. Giuseppe Lepore


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI