HOME Articoli

Lo sai che? Detenzione inumana: dove notificare il ricorso?

Lo sai che? Pubblicato il 30 marzo 2017

Articolo di




> Lo sai che? Pubblicato il 30 marzo 2017

Risarcimento per detenzione inumana: il ricorso contro il ministero della Giustizia va notificato all’Avvocatura distrettuale dello Stato regionale o all’Avvocatura generale dello Stato sita a Roma?

Nell’ipotesi di ricorso per detenzione inumana [1], l’atto deve essere presentato presso il tribunale territorialmente competente o quello del luogo di residenza del richiedente.

A seguito di deposito dell’atto è necessario provvedere alla sua notifica assieme a quella del decreto di fissazione dell’udienza, inviando tale documentazione presso il ministero di Grazia e Giustizia nella persona del ministro pro tempore, domiciliato presso l’Avvocatura dello Stato del distretto di corte d’appello territorialmente competente.

Nell’ipotesi prospettata dal lettore, la notifica andrà effettuata per mezzo dell’ufficiale giudiziario presso il ministero di Grazia e Giustizia nella persona del ministro pro tempore, domiciliato ai sensi di legge presso L’Avvocatura Distrettuale dello Stato presso Reggio Calabria.

Articolo tratto da una consulenza dell’avv. Angelo Terragno

note

[1] Ai sensi dell’art. 35ter, n. 3, della legge sull’ordinamento penitenziario.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI