Diritto e Fisco | Articoli

Fondo patrimoniale: tutte le domande, tutte le risposte

25 Settembre 2012
Fondo patrimoniale: tutte le domande, tutte le risposte

Tutelare la casa dai debiti e dalle pendenze con Equitalia si può: ma a determinate condizioni. Ecco una serie di F.A.Q. elaborate sulla base delle vostre più frequenti domande presentate negli scorsi articoli sul Fondo Patrimoniale.

A cosa serve il fondo patrimoniale?

Il fondo serve per creare un patrimonio separato rispetto a quello dei singoli coniugi. Esso può essere composto da beni immobili (per es. la casa di abitazione), titoli di credito (per esempio azioni di s.p.a., ma non quote di s.r.l.), beni mobili registrati (autoveicoli, imbarcazioni, aeromobili) e universalità di mobili. Tale patrimonio, destinatoal soddisfacimento dei bisogni della famiglia [1], serve per “mettere al riparo” detti beni dai debiti contratti per spese extrafamiliari, in modo da preservarli per futuri momenti di necessità del nucleo stesso.

I beni destinati nel fondo patrimoniale non possono più essere aggrediti da nessun creditore?

Falso.

1) I beni inseriti nel fondo sono aggredibili sempre nel caso di debiti contratti per soddisfare i bisogni della famiglia.

2) I beni del fondo non sono invece attaccabili per i debiti contratti per bisogni estranei alla famiglia ma purché:

— a) tali obbligazioni siano insorte dopo la costituzione del fondo

— b) o, nel caso di obbligazioni sorte anteriormente, siano decorsi cinque anni dalla costituzione del fondo.

Se invece non sono ancora decorsi cinque anni dalla costituzione del fondo, i creditori per debiti esterni alla famiglia, sorti anteriormente alla costituzione del fondo, possono impugnare il fondo con l’azione revocatoria (v. sotto). Essi però devono dimostrare che il debitore ha costituito il fondo con l’unico intento di frodare i creditori.

Ho dei vecchi debiti. Posso costituire il fondo per tutelare la mia casa?

Certamente. Il fondo può essere costituito in qualsiasi momento. Ma, affinché la tutela sia definitiva, è bene attendere cinque anni, affinché sia venuta meno la possibilità, per i creditori, di esperire la revocatoria (v. sotto).

Ho contratto un mutuo per l’acquisto dell’immobile che ho adibito ad abitazione su cui la banca ha iscritto ipoteca. Posso costituire il fondo patrimoniale?

Si può costituire il fondo patrimoniale; tuttavia esso non mette in salvo la casa dall’ipoteca della banca. L’ipoteca rimane comunque. Pertanto, in caso di mancato pagamento del mutuo, la banca potrà effettuare esecuzione forzata sulla casa e metterla in vendita.

Ho contratto debiti con banche ed Equitalia. Costoro non hanno ancora agito per la riscossione. Posso costituire il fondo?

Si può costituire il fondo, ma diverrà inattaccabile solo dopo cinque anni dalla sua costituzione [2].

Cos’è la revocatoria? La revocatoria fa venire meno il fondo patrimoniale?

La revocatoria è un’azione legale volta a rendere inefficace il fondo. Essa può essere compiuta dai creditori che ritengano che il fondo sia stato costituito unicamente per frodarli. Costoro però avranno l’onere di provate tale intento fraudolento del debitore, altrimenti perderanno la causa.

La revocatoria rende inefficace l’atto solo nei confronti del creditore che ha agito in causa e che risulti vittorioso nel relativo giudizio revocatorio. Costui, nel soddisfare il proprio credito, potrà considerare come mai avvenuta la costituzione del fondo.

Sono amministratore (o socio) di una S.r.l. (o di una S.p.a.). Ho rilasciato fideiussione alla banca che mi ha concesso il fido. Posso tutelare la mia casa col fondo patrimoniale?

Dei debiti della società risponde solo quest’ultima con il proprio patrimonio e non invece gli amministratori o i singoli soci (i cui beni restano inattaccabili).

Tuttavia, nel caso in cui tali soggetti abbiano firmato una fideiussione alla banca, quest’ultima potrà agire separatamente e autonomamente nei confronti del fideiussore. Solo se il garante avrà avuto l’accortezza di costituire il fondo prima della stipula della fideiussione, egli potrà opporre alla banca l’estraneità del debito ai bisogni della famiglia e quindi salvare i beni nel fondo (salve comunque le regole della revocatoria appena dette).

Il fondo cessa al compiere della maggiore età dell’ultimo figlio?

Condizione per la costituzione del fondo è che tra due persone vi sia un regolare matrimonio. Solo lo scioglimento del matrimonio (per decesso o annullamento) o la cessazione dello stesso (nel caso di divorzio e non di semplice separazione) comporta la cessazione del fondo.

In caso di scioglimento o cessazione del matrimonio in presenza di figli minori, il fondo dura fino al compimento della maggiore età dell’ultimo figlio. In tal caso, il tribunale dei minori autorizza gli atti per l’amministrazione del fondo stesso [3].


note

[1] Art. 167 c.c.

[2] Art. 2903 c.c.

[3] Art. 171, II comma, c.c.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

113 Commenti

  1. In definitiva, al posto di un fondo patrimoniale che si aziona solo dopo cinque anni, è meglio istituire un trust.
    Grazie comunque per l’ottimo post, state facendo un ottimo lavoro.

  2. Il fondo patrimoniale crea una barriera immediata se il debito insorge successivamente alla sua costituzione e non è attinente al soddisfacimento dei bisogni familiari.

  3. Buongiorno da gino noi ci siamo sposati da poco e siamo tutti e due divorziati i figli sono con la mia ex e anche i 2 figli della mia compagna sono per conto loro e maggiorenni ovviamente la mia famiglia sono io e mia moglie facendo il fondo patrimoniale e compresi i figli di tutte due e se i miei figli che sono maggiorenni hanno contratto dei debiti hanno dei problemi con la giustizia può essere intaccata la patrimoniale grazie

  4. BUONASERA , UN ESEMPIO SE CONTRAGGO DEBITI ESTRANEI AI BISOGNI DELLA FAMIGLIA DOPO CIRCA 10 ANNI DELLA COSTITUZIONE DEL FONDO E NEL FRATTEMPO UNO DEI DUE CONIUGI VIENE A MANCARE , IL FONDO SI SCIOGLIE MA I BENI DEL FONDO POSSONO ESSERE ATTACCATI ?

  5. Sì, con la morte di uno dei coniugi il fondo si scioglie ed i beni diventano attaccabili. Il fondo persisterà solo nel caso di figli minori e sino al tempo in cui l’ultimo di essi diverrà maggiorenne.

  6. Buonasera, vorrei avere delle delucidazioni in merito a questa possibilità
    la casa è di proprietà del marito e non cè separazione dei beni – lo stesso ha firmato delle garanzie per un prestito in banca stipulato come socio di una snc – può la banca rivalersi sulla casa se per questa è stato fatto il fondo patrimoniale successivamente benchè ci siano dei figli minorenni e non ci siano altri beni immobili ne titoli di credito.
    La ringrazio infinitamente.
    Maria Teresa

  7. Buonasera ho costituito un fondo patrimoniale per preservare un immobile da un creditore della ditta di mio padre in quanto il creditore voleva dimostrare che io ero un socio occulto e uscita la sentenza di primo grado che respinge la richiesta del creditore , a questo punto avvocato mi ha comunicato che non esistono piu problemi di sorta visto che anche se il creditore ricorre in appello la causa durerà circa 3 anni e che il fondo si consolida il prossimo anno e trascorsi cinque anni il fondo è irrevocabile da chiunque fisco compreso, chiedo conferma di questo, il fondo patrimoniale e irrevocabile dopo cinque anni?

  8. PER MARIA TERESA: purtroppo sì, la costituzione del fondo quando c’è già il debito comporta questo tipo di rischio.

  9. PER FRANCESCO: sì, gliene do conferma: il creditore deve agire in revocatoria nei 5 anni dal compimento dell’atto. Ma a questo creditore manca il titolo per aggredire il suo fondo (dimostrando che è stato fatto per sottrargli il o i beni in esso ricompresi), perchè non ha dimostrato che lei è suo debitore (cioè socio occulto). Il tempo occorrente per l’appello – anche se lei dovesse risultare soccombente – farà sì che il fondo si consolidi e pertanto il creditore dovrà eseguire la sentenza favorevole su altro bene non ricompreso nel fondo.

  10. Buonasera, ho ricevuto in donazione dai miei genitori un immobile garantito da fondo patrimoniale. In questo caso il fondo patrimoniale continua ad esistere? Cesserebbe in caso di decesso di uno dei miei genitori?
    Grazie

  11. PER MASSIMO: sì, il fondo cessa con la morte di uno dei coniugi. Ma se sono già trascorsi 5 anni dalla data in cui donazione è stata compiuta, essa è ormai intangibile (ciò nel caso in cui si attivi un creditore di uno dei suoi genitori).

  12. Buanasera nel 2004 ho ricevuto equitalia notifica di pagamento 52.000euro nel 2005 tramite notaio ho fatto il fondo patrimoniale per i bene per la famiglia ,nel 2010 volevo donarla a mie figli ,ho saputo che avevo ipoteca casa dal 2006 che io non ero conoscenza non mi hanno notificato ipoteca,vorrei sapere ipoteca andra su tutto immobile ho sara divisa perche ce il fondo patrimoniale vi ringrazio:

  13. Grazie mille.
    Il fondo patrimoniale era stato creato dai mie genitori più di 10 anni fa. Circa 4 anni fa, io e mio fratello abbiamo ricevuto in donazione un immobile inserito nel fondo . Essendo titolare di una società di persone mi preoccupavo di eventuali richieste di miei eventuali creditori.
    Mi sembra di capire quindi che il fondo non cessa con la donazione e che quindi posso stare “tranquillo” fino a quando i miei genitori sono in vita.

    Grazie mille
    Massimo

  14. Grazie mille. Il fondo patrimoniale era stato creato dai miei genitori 10 anni fa. Da circa 4 anni io e mio fratello abbiamo ricevuto in donazione un immobile inserito nel fondo. Essendo titolare di una società di persone mi preoccupavo di eventuali miei creditori. Direi quindi che posso stare “tranquillo” fino a quando i miei genitori sono in vita.

    Grazie
    Massimo

  15. PER ANTONIO: l’ipoteca viene solitamente iscritta sull’intero immobile. la donazione non scavalcherà l’ipoteca, ma il fondo è ormai inattaccabile, essendo spirato il termine dei 5 anni per proporre la revocatoria.

  16. Buongiorno mancando il titolo esegutivo( la sentenza da ragione a me ) se il creditore ricorre in appello puo in virtu del ricorso, puo chiedere contestualmente la revocatorio del fondo? il mio legale mi dice che puo iniziare la causa di revocatoria ma non essendo il titolo esecutivo non avrebbe possibilità di vincere perche allo stato attuale io non avrei nessun debito con il creditore dell’azienda di mio padre , chiedo conferma di questo. come puo iniziare una causa per un qualcosa che non esiste (debito che la sentenza ha respinto)?
    Saluti

  17. Il suo legale ha perfettamente ragione: manca il titolo per chiedere la revocatoria (il debito non è certo, anzi il giudice di I grado l’ha negato), per cui il presunto creditore dovrà attendere l’esito dell’appello per agire in revocatoria. Intanto, però, il termine quinquennale della revocatoria continuerà a decorrere.

Rispondi a antonio Annulla risposta

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube