Business | Articoli

Sgravio totale per 5 anni ai nuovi imprenditori agricoli

6 Dicembre 2016
Sgravio totale per 5 anni ai nuovi imprenditori agricoli

La legge di stabilità offre agevolazioni a chi vuole iniziare una nuova attività agricola: ecco come funziona lo sgravio imprenditori agricoli.

Si prevede nella legge di stabilità 2017 uno sgravio dei contributi per chi decide di aprire una nuova attività agricola nel 2017.

La legge di stabilità è oggi in discussione al Senato, come è noto con forti accelerazioni in termini di approvazione, in ragione della crisi di governo in atto.

La normativa di riferimento è contenuta nella legge stessa, in uno degli oltre 600 commi dell’unico articolo di cui è composta [1].
Ecco come funziona lo sgravio.

Sgravio contributivo totale imprenditori agricoli

Lo sgravio contributivo è previsto per i versamenti relativi alle aliquote contributive IVS presso l’assicurazione generale obbligatoria per l’invalidità, la vecchiaia ed i superstiti a carico di coltivatori diretti e di imprenditori agricoli professionali con età inferiore a quaranta anni, con riferimento alle nuove iscrizioni alla previdenza agricola effettuate tra il 1° gennaio 2017 e il 31 dicembre 2017.

A seguito di tale esonero, non si avranno però risvolti sulla pensione; l’aliquota di computo per la determinazione dell’assegno pensionistico resterà difatti invariata.

Esonero IVS contributi imprenditori agricoli

L’esonero sarà riconosciuto in forma integrale (100% del contributo IVS) per i primi tre anni, nel limite del 66 per cento il quarto anno e nel limite del 50 per cento il quinto anno.
Per poter usufruire dell’esonero, i coltivatori diretti e gli imprenditori agricoli professionali (IAP) dovranno iscriversi alla previdenza agricola nel 2017 e per un periodo massimo complessivo di cinque anni.

Lo sgravio si applicherà anche ai coltivatori diretti e agli imprenditori agricoli professionali di età inferiore a quaranta anni che nell’anno 2016 hanno effettuato l’iscrizione nella previdenza agricola con aziende ubicate nei territori montani [2] e nelle zone agricole svantaggiate [3].

Divieto di cumulo esonero IVS

Si tenga presente che chi usufruirà dell’esonero IVS non potrà cumulare tale vantaggio con altri esoneri o riduzioni delle aliquote di finanziamento previsti dalla normativa vigente.
L’esonero sarà in ogni caso attribuito nel limite massimo delle normativa europee de minimis (dunque sino ad un importo massimo di finanziamenti europei percepiti nell’ultimo triennio di euro 200mila).


note

[1] Art. 1 c. 304 Legge di Stabilità 2017.
[2] di cui al decreto del Presidente della Repubblica 29 settembre 1973, n. 601.
[3] delimitate ai sensi dell’articolo 15 della legge 27 dicembre 1977, n. 984. In tal caso lo sgravio sarà riconosciuto a partire dal 1° gennaio 2017.

Autore immagine: 123rf.com


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube