Diritto e Fisco | Articoli

Avviso bonario: entro quando notificare la cartella esattoriale?

1 Aprile 2017
Avviso bonario: entro quando notificare la cartella esattoriale?

Da quando partono i 3 anni entro cui deve essere notificata la cartella per le dichiarazioni dei redditi?

Dalla descrizione dei fatti contenuta nel quesito, il lettore avrà probabilmente ricevuto in data 3 dicembre 2010 la comunicazione di controllo della dichiarazione dei redditi relativa all’anno d’imposta 2008 (Unico 2009), meglio conosciuta come “avviso bonario”.

Il pagamento dell’avviso bonario può essere autonomamente rateizzato dal contribuente [1]. Avendo iniziato la rateizzazione del pagamento degli importi contenuti nella comunicazione, ogni contestazione sulla notifica è vana, avendo con un comportamento concludente dimostrato di aver ricevuto la comunicazione.

L’omesso pagamento di due rate comporta la decadenza dalla rateazione e l’importo dovuto per imposte, interessi e sanzioni in misura piena, dedotto quanto versato, è iscritto a ruolo e richiesto attraverso la notifica di una cartella di pagamento [2]. La notificazione delle cartelle di pagamento conseguenti alle iscrizioni a ruolo è eseguita entro il 31 dicembre del secondo anno successivo a quello di scadenza della rata non pagata o pagata in ritardo.

Poiché, come descritto dal lettore, l’ultima rata è stata pagata nell’anno 2011, la notifica della cartella di pagamento doveva avvenire entro il 31 dicembre 2013 (salvo non si voglia interpretare il riferimento alla scadenza della rata non pagata intesa come ultima rata non pagata – interpretazione un po’ forzata leggendo il testo della norma).

Risulta altresì scaduta al 31.12.2013, per l’Agenzia delle Entrate, la possibilità di notificare cartelle di pagamento relative ai controlli automatizzati [3] della dichiarazione dei redditi per l’anno d’imposta 2008, cosiddetto Unico 2009.

Articolo tratto da una consulenza dell’avv. Paolo Florio


note

[1] Art. 3‐bis l. n. 462 del 1997.

[2] Art. 3-bis, co. 4, l. n. 462 del 1997.

[3] Ex art. 36-bis e 36-ter d.P.R. n. 600 del 29.09.1973.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube