Diritto e Fisco | Articoli

La cannabis cura, ma fa pensare al suicidio

28 Settembre 2012
La cannabis cura, ma fa pensare al suicidio

L’uso regolare della canna fa scattare più facilmente inclinazioni al suicidio.

È uno studio fatto in Australia e Neozelanda a dirlo: l’uso regolare della canna fa scattare più facilmente inclinazioni al suicidio, specie se l’assuntore è un adolescente o un giovane adulto.

Lo studio è stato condotto su 1.265 soggetti per ben trenta anni e ha dimostrato che più alta è la frequenza dell’uso regolare della droga, più rapidamente gli individui suscettibili diventano propensi a manie suicide o a semplici pensieri rivolti alla morte.

Negli ultimi anni, tuttavia, sono stati ottenuti dalla cannabis diversi ritrovati terapeutici, specie nella cura del dolore. Lo sviluppo delle conoscenze sul sistema dei cannabinoidi endogeni progredisce di pari passo all’individuazione di nuovi potenziali campi di utilizzo terapeutico.

L’Italia è, su questo terreno, molto indietro rispetto agli USA e alla gran parte dei paesi europei.

A partire dal 2012, la Toscana – prima regione italiana in questo esperimento – consentirà l’uso della  cannabis a  scopo terapeutico. È stata infatti approvata una  legge regionale che inserisce i  farmaci cannabinoidi all’interno del  sistema sanitario della Regione. La cannabis verrà impiegata per  cure palliative terapie del dolore, come sostitutivo di analgesici come la morfina.

Da queste premesse è nata, nel marzo del 2001, la decisione di dare vita in Italia all’Associazione per la Cannabis Terapeutica (ACT), uno spazio comune a pazienti, medici e a tutti i cittadini che vogliano impegnarsi per colmare il divide  del nostro Paese in quest’ambito.

 



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube