Business | Articoli

Addebiti INPS: si possono rottamare

13 Dicembre 2016
Addebiti INPS: si possono rottamare

Anche gli addebiti INPS possono essere rottamati attraverso la procedura di definizione agevolata, ecco quali sono e come fare. 

Gli addebiti INPS si possono rottamare, si possono cioè sottoporre a procedura di definizione agevolata. Ecco perchè e quali sono le normative che lo permettono.

Addebiti INPS: perchè si possono rottamare

Gli addebiti INPS secondo la normativa in vigore sono titoli esecutivi ad ogni effetto. Dal gennaio 2011 difatti si è previsto, per potenziare i processi di riscossione da parte dell’Ente nazionale di previdenza, che questo potesse effettuare un avviso di addebito per l’attività di riscossione e di recupero delle somme a qualunque titolo dovute all’ente, anche a seguito di accertamenti da parte degli uffici. La medesima normativa ha previsto l’esecutività della procedura [1].

Quando diventano esecutivi i titoli di pagamento INPS

Trascorsi 60 giorni previsti per il pagamento, ed in assenza di opposizione entro 40 giorni dalla notifica, il titolo di notifica diventa esecutivo. Ciò permette all’agente della riscossione di procedere all’esecuzione forzosa senza la necessità di passare dal ruolo e dalla cartella esattoriale.

Quali somme sono soggette a titolo esecutivo INPS?

Hanno valore di titolo esecutivo alle condizioni sopra richiamate tutte le somme a qualunque titolo dovute all’INPS, ivi compresi i contributi e premi previdenziali ed assistenziali risultanti da liquidazione, controllo e accertamento effettuati dall’Agenzia delle entrate in base alle dichiarazioni dei redditi.

Possono essere rottamati i titoli INPS?

In quanto titoli esecutivi anche i titoli INPS passati all’agente della riscossione, pur senza essere tecnicamente passati al ruolo, possono essere sottoposti a procedura di definizione agevolata, negli stessi termini delle cartelle esattoriali legate al ruolo e con le medesime procedure.

Modulo definizione agevolata Equitalia

Per avere il modulo per la definizione agevolata delle cartelle esattoriali, ti invitiamo a consultare il nostro articolo Modulo Equitalia rottamazione cartelle, versione aggiornata, nel quale, oltre alla modulistica necessaria, troverai anche le date di scadenza della domanda e le rateazioni possibili.


note

[1] La previsione normativa dell’avviso di addebito Inps con valore di titolo esecutivo a decorrere dal 1 gennaio 2011, è contenuto nell’art. 30 del D.L. 78/2010 convertito nella L. 122/2010.


Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube