L’esperto | Articoli

Estinzione, riunione e separazione del processo

24 marzo 2017 | Autore:


> L’esperto Pubblicato il 24 marzo 2017



Le fasi del processo ordinario: estinzione, riunione e separazione dei processi.

L’estinzione del processo

L’estinzione è la cessazione anticipata del processo per una causa che impedisce la sua prosecuzione. vi sono due casi di estinzione del processo:

  1. la rinuncia agli atti del giudizio, che deve essere fatta dalla parte personalmente o per mezzo di procuratore speciale, e deve essere accettata dalle altre parti costituite che potrebbero avere interesse alla prosecuzione del processo;
  2. l’inattività delle parti, che si ha dopo che è decorso il termine di tre mesi (non più un anno) dalla cancellazione della causa dal ruolo, ovvero quando le parti cui spetta di proseguire, riassumere o integrare il giudizio, non vi provvedono entro il termine perentorio stabilito dalla legge o dal giudice (che non può essere superiore a tre mesi).

Prima dell’intervento della L. 69/2009 l’estinzione non era rilevabile d’ufficio, ma doveva essere eccepita dalla parte prima di ogni altra difesa; ora opera di diritto e può essere dichiarata anche d’ufficio dal giudice (con ordinanza se è G.i., sentenza se è il collegio).

La riunione dei processi

essa può essere ordinata quando sono pendenti più processi relativi alla stessa causa ovvero a cause connesse.

Le regole sono semplici:

  • se più procedimenti uguali o connessi pendono davanti allo stesso giudice, questi ne ordina anche d’ufficio la riunione (art. 274);
  • se pendono davanti a diversi giudici dello stesso tribunale, il giudice o il presidente di sezione che ne abbia notizia, ne riferisce al presidente del tribunale, che, con decreto, ordina la riunione se si tratta di litispendenza; ordina, invece, che le cause siano chiamate davanti allo stesso giudice per i provvedimenti che questi riterrà opportuni, in caso di connessione.

La separazione dei processi

il giudice istruttore o il collegio possono disporre — nel corso dell’istruzione o nella decisione — la separazione delle azioni cumulate nello stesso processo:

  • se v’è istanza di tutte le parti;
  • ovvero quando la continuazione della loro riunione ritarderebbe o renderebbe più gravoso il processo.

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI