Diritto e Fisco | Articoli

Un padre può escludere totalmente dall’eredità i figli di prime nozze?


Un padre può escludere totalmente dall’eredità i figli di prime nozze?

> Diritto e Fisco Pubblicato il 15 aprile 2017



Papà è morto lasciando testamento olografo in cui esclude dall’eredità (un c/c bancario) i figli di primo letto (io e 3 fratelli); non abbiamo diritto alla legittima? La banca dice di no.

Il testamento olografo menzionato risulta senz’altro lesivo dei diritti di legittima riservati dalla legge alla lettrice e ai suoi fratelli, poiché li esclude totalmente dalla successione.

Ai figli del defunto, quando sono più di uno, è riservata la metà del patrimonio, mentre al coniuge superstite spetta un quarto più i diritti di abitazione sulla casa adibita a residenza familiare e di uso sui mobili che la corredano, se di proprietà del defunto o comuni [1].

Tuttavia il testamento lesivo dei diritti di uno o più eredi cosiddetti legittimari, quali la lettrice e i suoi fratelli, non è nullo ma valido ed efficace finché non venga impugnato in tribunale e quest’ultimo eventualmente ne accerti la lesività nei confronti dei legittimari pretermessi. Pertanto l’unico modo per far valere i diritti riconosciuti dalla legge è rivendicarli nei confronti dell’erede testamentario (il coniuge superstite), innanzitutto con una lettera di messa in mora e, in secondo luogo, ove non si raggiunga un accordo transattivo che riconosca il dovuto, intentando una causa civile contro il coniuge superstite detta, in gergo tecnico, azione di riduzione [2]. Tale azione giudiziale ha ad oggetto, infatti, l’accertamento dei loro diritti di eredi legittimari e la sostanziale diseredazione compiuta dal defunto per mezzo del testamento olografo sopracitato nonché, all’esito del giudizio, la condanna dell’erede testamentario a consegnare ai legittimari beni ereditari di valore sufficiente a raggiungere la quota prevista dalla legge (nel caso  di specie il 50% del patrimonio ereditario).

Articolo tratto da una consulenze dell’avv. Enrico Braiato

note

[1] Artt. 540 e 542 cod. civ.

[2] Artt. 554 e ss. cod. civ.

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI