Diritto e Fisco | Articoli

Chiamati all’eredità se ne disinteressano: che fare?

17 Aprile 2017
Chiamati all’eredità se ne disinteressano: che fare?

Mia sorella è morta da quasi 10 anni e, tra rinunce all’eredità e eredi irreperibili e disinteressati, non riesco a venire ancora in possesso della mia quota. Cosa posso fare?

Il codice civile [1] prevede la possibilità per chiunque abbia interesse di citare dinanzi al tribunale competente i chiamati all’eredità affinché essi accettino o meno il lascito. Una volta iscritta la causa e designato il giudice, questi provvederà a fissare un termine entro il quale i chiamati dovranno effettuare la dichiarazione di cui sopra. Trascorso questo termine senza che alcuna dichiarazione sia pervenuta, i chiamati perderanno il diritto di accettare con la possibilità degli altri eredi di procedere tranquillamente alla divisione dei beni ereditati senza più considerare i chiamati rinunzianti. Questa azione (detta actio interrogatoria) è una norma posta proprio a tutela degli ulteriori chiamati che – in mancanza di tale disposizione – decorsi inutilmente dieci anni nell’attesa dell’accettazione del chiamato disinteressato all’eredità, ne pagherebbero le relative conseguenze, dal momento che non sarebbe più possibile neanche per loro esercitare il relativo diritto.

Pertanto, bisogna provvedere il più presto possibile a citare i chiamati dinanzi all’autorità competente per ottenere la relativa dichiarazione. Una volta ottenuto il provvedimento del giudice, ci si potrà recare presso la banca interessata con una copia conforme della sentenza e, firmate le carte, riscuotere quanto spetta.

 

Articolo tratto da una consulenza dell’avv. Salvatore Cirilla


note

[1] Art. 481 cod. civ.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube