Business | Articoli

Cos’è l’assegno di ricollocazione

15 Dicembre 2016 | Autore:
Cos’è l’assegno di ricollocazione

Come funziona lo strumento che permette a chi ha già la NASPI di avere altri 5mila euro? E come vengono erogati? 

L’assegno di ricollocazione è una politica attiva del lavoro, è uno strumento che prevede cioè che, a fronte di un benefit, chi è in cerca di lavoro si attivi sul mercato.

Lo strumento permette di avere una dote di 5mila euro da spendere presso servizi del lavoro pubblici e privati.

Ecco come funziona.

Come funziona la ricollocazione

L’assegno di collocamento – o di ricollocazione – può essere richiesto dai lavoratori disoccupati percettori della NASPI da almeno 4 mesi, la cui perdita dell’impiego si sia verificata dopo il 30 aprile 2015.

L’assegno si sostanzia in un voucher – o per meglio dire una dote – concessa al disoccupato e spendibile presso i centri per l’impiego pubblici o privati accreditati regione per regione.

Il valore dell’assegno dipende dal livello di occupabilità potenziale del richiedente. Minori le possibilità di impiego, più alto l’assegno.

L’assegno non viene di fatto dato al disoccupato, ma viene pagato direttamente all’agenzia per il lavoro, solo nel momento in cui il risultato è raggiunto. Per ulteriori dettagli ti invitiamo a consultare il nostro approfondimento Ricollocazione: sostegno a chi prende la NASPI, la guida.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube